IMPERIA. DERATTIZZAZIONE, SFALCIO E MANUTENZIONE TOMBINI.PODESTA’:”CI SONO DELLE CRITICITA’, MA LA CITTA’ NON E’ ABBANDONATA”

Home Imperia

podestà

L’Assessorato all’ambiente, nella persona dell’assessore Nicola Podestà, per opportuna conoscenza dei cittadini e degli utenti, anche in considerazione delle segnalazioni ricevute, ritiene doveroso fare il punto sulle questioni relative a: pulizia tombini e caditoie; sfalcio e diserbo strade comunali; disinfestazione e derattizzazione.

Per quanto concerne la pulizia e la manutenzione dei tombini e delle caditoie la stessa è effettuata a cura dell’Amat, la quale ha iniziato da mesi la pulizia dando la precedenza alle zone storicamente più critiche, quali ad esempio i sottopassi ferroviari e la zona di Borgo Marina. I lavori di manutenzione hanno subito alcuni rallentamenti a causa di numerose emergenze che hanno colpito la rete idrica e fognaria (a mero titolo di esempio: duplice rottura della fognatura a mare al largo di Borgo Prino, rottura rete idrica acquedotto zona Galeazza, quartiere Fondura) Ad oggi l’attività degli operai Amat procede quotidianamente secondo un preciso piano di interventi e ovviamente ci si augura che dette opere diano analogo benefico risultato di quello conseguito un anno fa, quando nonostante precipitazioni straordinarie e largamente al di sopra della media stagionale degli ultimi decenni, nessun significativo episodio di allagamento è stato registrato in città. Pare sul punto precisare altresì che a far data dal luglio 2013 ad oggi gli addetti Amat hanno complessivamente provveduto all’integrale pulizia e a riparazioni straordinarie per un totale di oltre 2100 tombini e caditoie.

In ordine allo sfalcio e diserbo strade urbane di competenza della ditta Tradeco, si precisa che esiste un piano operativo in base al quale sino ad oggi sono stati effettuati 94 interventi di diserbo e sfalcio su strade, piazze e scalinate. Il piano operativo prosegue ogni giorno grazie al lavoro degli operai della Tradeco che si sobbarcano turni molto pesanti di straordinari. Il rallentamento dell’intera operazione è oggettivamente dovuto sia all’andamento anomalo delle perturbazioni (da decenni non si registrava un estate così piovosa) sia alle ben note vertenze sindacali dei dipendenti che si sono trovati in una situazione di blocco degli straordinari e di ritardo nei pagamenti proprio nel momento di punta per tutti i servizi Tradeco dovuto alla stagione estiva. In oggi il piano procede celermente e presumibilmente entro il mese di novembre la situazione dovrebbe essere normalizzata.

Per quanto concerne la derattizzazione e la disinfestazione le stesse sono state affidate all’impresa Puliter per un costo di complessivi 17.200 euro circa. Il piano di derattizzazione è iniziato a metà agosto ed ha visto posizionamento di 650 trappole per topi nella città e di 3650 esche nei tombini dell’intero territorio comunale. Il 22 settembre sono state verificate le trappole e sostituite le esche mancanti. Il piano, infatti è articolato in tre momenti successivi con cadenza mensile.

Parallelamente è stata condotta una campagna di disinfestazione che ha riguardato le zone più sensibili a insetti e animali striscianti (mosche, zanzare, larve , scarafaggi) del territorio comunale , quali ad esempio il parco urbano che era infestato dalle zecche. Si segnala altresì che è in programma un’ulteriore disinfestazione nei canali di scolo consistente nel nebulizzare nei tombini materiale insetticida.

Sulla scorta di questi semplici dati emerge che, anche se sono ancora presenti innegabili situazioni di criticità, la città non è nè fuori controllo nè tantomeno abbandonata a se stessa.