22 Maggio 2024 04:49

Cerca
Close this search box.

22 Maggio 2024 04:49

IMPERIA. PROFUGHI A SAN LAZZARO. LA MOGLIE DI LUCIO CARLI CHIUDE GRUPPO DI PROTESTA SU FB: “HA PRESO UNA DERIVA RAZZISTA”

In breve: Barbara Ghilardi: "Costretta a chiudere il gruppo perché la deriva che ha preso non ha nulla in comune con le sue intenzioni iniziali e con la sensibilità della mia persona. Sono convinta che ogni forma di razzismo e discriminazione debba essere sconfitta"

collage-ghilardi-1024x601

Mi vedo costretta a chiudere il gruppo, creato su Facebook, perché la deriva che ha preso non ha nulla in comune con le sue intenzioni iniziali e, soprattutto, con la sensibilità della mia persona. Sono fermamente convinta che ogni forma di razzismo e discriminazione debba essere sconfitta. Parole di Barbara Ghilardi, moglie di Lucio Carli, che ha chiuso il gruppo “No al centro di accoglienza S.Lazzaro Im” creato solo pochi giorni fa sul social network Facebook per opporsi alla decisione dell’amministrazione di allestire, su richiesta della Prefettura, un centro di smistamento profughi a San Lazzaro.

Il gruppo era nato con la volontà – continua Barbara Ghilardi – di trovare, a Imperia, un luogo ospitale e degno delle persone che doveva ricevere, in quanto, il luogo individuato, il campetto di San Lazzaro, era sembrato fin da subito inappropriato, non potendo offrire i minimi standard di privacy e ospitalità. Con un rapido sopralluogo, chiunque potrà essere testimone della sua inadeguatezza. L’Amministrazione Comunale saprà trovare la corretta soluzione per il bene di tutti e, come ho già evidenziato al Sindaco, in me troverà sempre un’alleata, magari un po’ critica, ma molto fattiva per il bene di Imperia“.

Condividi questo articolo: