IMPERIA. “BISOGNA CAMBIARE IL RAPPORTO TRA UOMO E FONTI DI ENERGIA”. ARRIVA IL CONSULENTE ETICO/ L’INTERVISTA A PAOLO COPPOLA

Home Imperia

Paolo Coppola ha 31 anni, è nato a Imperia, ha frequentato un master in energy management a Milano e due mesi fa ha dato vita propio a Imperia alla prima azienda di consulenza etica per l’energia operante in Italia.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

t4erfd.jpg

Paolo Coppola ha 31 anni, è nato a Imperia, ha frequentato un master in energy management a Milano e due mesi fa ha dato vita propio a Imperia alla prima azienda di consulenza etica per l’energia operante in Italia. Una vera e propria rivoluzione nel panorama imperiese che parla concretamente alle persone e alle aziende su come risparmiare e al contempo trasformarsi in “sostenibili”.

Lo incontriamo nella sede di Energy Rate, questo il nome della società e Paolo ci spiega subito di cosa si occupa: “Rate ha nella lingua inglese diversi significati, a noi piace “battito, ritmo” e abbiamo iniziato quest’avventura immaginando proprio l’energia esistente dentro i nostri corpi e le nostre vite. Pensiamo sia possibile cambiare il rapporto che oggi esiste fra l’umanità e le fonti che generano l’energia. Crediamo fortemente che le risorse della terra siano un bene prezioso e che siano un bene comune, come l’aria e l’acqua. E’ sbagliato consumarle  e produrle senza porsi un limite, bisogna sempre pensare alle conseguenze”.

La vera novità apportata ad Imperia è la figura del consulente etico che, prima d’ora, non era mai stata presa in considerazione: “Ci siamo resi conto – spiega Paolo – che il mercato dell’energia in Italia è una sorta di giungla, dove le oltre 300 società fornitrici (Enel, Edison, Sorgenia, Eon, ecc ecc) combattono una battaglia quotidiana con l’unico fine di conquistare  i milioni di cittadini, che loro chiamano clienti, e che noi definiamo utenti. Noi ci mettiamo al loro fianco, non rappresentiamo nessuna delle società di vendita; interloquiamo con loro chiedendo prezzi contenuti, trasparenza nella fatturazione, sostenibilità delle fonti energetiche. Quando individuiamo una società che risponde a tutti questi requisiti la segnaliamo agli utenti finali. Insomma, diciamo : di questi possiamo fidarci. Il consulente etico dice sempre la verità, è sincero, disinteressato, onesto“.

Paolo Coppola racconta così che a due mesi dall’inizio, sono circa una quindicina  i consulenti che lavorano in Energy Rate e lo scopo è quello di arrivare a 50 facendo partecipare tutti a dei corsi di formazione, sia tecnici che relazionali: “Energy Rate ha sede in una città dove recentemente centinaia di persone hanno perso il lavoro o sono a rischio– penso al Pastificio Agnesi –  noi, per quello che possiamo, stiamo creando lavoro Per chi ne ha bisogno. Il nostro responsabile delle risorse umane sta ricevendo moltissime persone, giovani e meno giovani e chi volesse può contattarci direttamente”.

 

 

 

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!