NEW YORK. STANDING OVATION PER IL CHITARRISTA IMPERIESE DIEGO CAMPAGNA NELLA LEGGENDARIA CARNEGIE HALL /LE IMMAGINI

Cultura e manifestazioni Home

diego campagna collage

Diego Campagna riceve la standing ovation della leggendaria Carnegie Hall di New York. Sold out per il concerto nella Redwood Library & Athenaeum di Newport, la biblioteca più antica degli USA.Sta per concludersi il grandioso tour newyorkese e americano che vedrà Diego tornare in Italia la prossima settimana dopo quasi un mese di concerti e workshops per gli studenti di scuole ed università. Per il chitarrista imperiese applausi, acclamazioni e persino la standing ovation del teatro più importante al mondo, la leggendaria Carnegie Hall di New York, lo scorso 30 gennaio.

Davanti ad una platea piena Diego ha condotto in porto un’esibizione impeccabile tecnicamente e musicalmente commuovente che il variegato pubblico newyorkese ha salutato con un entusiasmo che è andato anche oltre le attese, Ricevere la standing ovation della Carnegie Hall è stata una cosa incredibile, ancora di più se penso che in contemporanea con me, nello Stern Auditorium del teatro si stava esibendo Riccardo Muti con la Chicago Symphony Orchestra, non nascondo che mi sono molto commosso, il pubblico della Carnegie è abituato ad ascoltare i più grandi artisti del mondo, è una leggenda e soltanto il fatto di essere stato invitato per un recital era per me meraviglioso, figuriamoci una standing ovation; è davvero accaduta una cosa difficile da spiegare con le parole; vogliono assolutamente che ritorni e così sarà, non accade tutti i giorni”.

La settimana scorsa invece, il 7 febbraio, Diego si esibito di nuovo nella sua amata Newport, città del Rhode Island gemellata con Imperia, facendo registrare il sold out nella meravigliosa Redwood Library & Athenaeum, la biblioteca più antica degli USA e regalando un concerto intimo e meraviglioso al grande e preparato pubblico. Questa settimana di nuovo a New York per due workshops e un concerto per gli studenti della Grace Church di Long Island e per la Waldorf School di Brooklin. I successivi impegni internazionali di Diego saranno a maggio in Uruguay e Paraguay e a giugno in Giappone ad Osaka e Tokyo.

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000″ transition=”‘slide’” lightbox=”true”]