IMPERIA. PORTO TURISTICO. SCONTRO CAPACCI-ASSOPORTO. FRATELLI D’ITALIA-AN: “AMMINISTRAZIONE COMUNALE POCO LUCIDA”

Home Imperia

11004096_534216683384351_488433561_n

Si fa sempre più teso il clima politico intorno alla querelle porto turistico. Nel tardo pomeriggio il Sindaco di Imperia Carlo Capacci ha diramato una nota stampa con la quale ha replicato duramente a una lettera inviata alla Go Imperia dall`Assoporto, associazione di titolari di posto barca. Nella missiva l`avvocato Andrea Mantini conferma l’intenzione degli associati ad Assoporto di non sottoscrivere alcun nuovo contratto con la Go Imperia `sino a quando non sarà possibile esaminare il testo e l’iter giudiziale pendente avanti il Tribunale amministrativo non avrà fornito le prime risposte dopo l’udienza del 19.3.2015`.

A distanza di poche ore arriva anche la presa di posizione, durissima, del direttivo di Fratelli d’Italia/Alleanza Nazionale di Imperia.

“Nebbia, nebbia di quella spessa, quella nebbia che nemmeno in pianura padana ricordano. Non siamo in pianura padana, siamo ad Imperia,la nostra amata città, capoluogo della Riviera dei Fiori dove il sole e le buone temperature l`hanno sempre fatta da padrone. Non siamo meteorologi, ma attenti osservatori e analizzatori del momento politico della città. Interveniamo a gamba tesa nella querelle Assoporti-Amministrazione e di conseguenza GoImperia. La mancanza di chiarezza espressa dall`Avv. Mantini che rappresenta i diportisti non può che vederci solidali e ci chiediamo se ci sia veramente voglia di valorizzare, preservare e far crescere questo, comunque, bel porto. Siamo grati che un esterno si accorga di quanto nebulosa sia la situazione dovuta alla poca lucidità dell’Amministrazione e di conseguenza al futuro del porto, della Go Imperia e al futuro dei loro dipendenti. Com’è possibile a 2 giorni dalla sottoscrizione che gli utenti non abbiano ancora il testo ? Ricordiamo al sindaco Capacci che i diportisti sono gli unici in questo momento,con i loro canoni,a sostenere la gestione del porto….meritano questo trattamento?

Perplessi a dir poco… Speriamo che dopo il 19 Marzo, udienza del Tar, questa nebbia inizi a diradarsi e inizi a risplendere il sole su Imperia e sul porto“.