IMPERIA. GIORNATA MONDIALE SULL’ENDOMETRIOSI. SABATO 28 MARZO TAVOLA ROTONDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO /I DETTAGLI

Cultura e manifestazioni Home

camera di commercio

Una tavola rotonda nella giornata di sabato 28 marzo (a partire dalle ore 16.30) presso l’Auditorium della Camera di Commercio a Imperia, in occasione della II Giornata mondiale sull’endometriosi.

E’ questa l’iniziativa – patrocinata dal Comune con la collaborazione del Corpo Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana Comitato di Imperia – fortemente voluta dallo Zonta Club di Imperia, espressione dell’organizzazione di servizio costituita da donne attive nel mondo del lavoro, impegnate in attività e servizi a livello globale e locale per migliorare lo stato legale, politico, economico, culturale, sanitario e professionale delle donne, promuovendo nel contempo i valori di giustizia e rispetto dei diritti umani.

Un appuntamento che costituisce un ideale seguito all’“Awareness week”, ovvero settimana della conoscenza e della consapevolezza, collocata nella finestra dedicata alla festa della Donna quest’anno fissata dall’1 all’8 marzo, settimana che costituisce uno dei segnali della crescita di quello che è un vero e proprio movimento volto a portare l’attenzione sul tema dell’Endometriosi, patologia cronica e complessa che riguarda l’universo femminile con esiti spesso invalidanti.

“Il 28 marzo è una data importante – dichiara Alessandra Brunengo, presidente dello Zonta Club Imperia. La seconda Giornata Mondiale dell’Endometriosi è la riproposizione di un’iniziativa nata negli Stati Uniti e fa seguito al primo grande appuntamento, quando nel marzo 2014 in oltre 50 capitali mondiali si sono ritrovate migliaia di donne per mettere al centro dell’attenzione il tema dell’endometriosi e sensibilizzare l’opinione pubblica e le Istituzioni sulla problematica. Lo scorso anno anche il nostro Paese ha svolto un ruolo attivo aderendo a quella che è stata definita “Million Woman March for Endometriosis”.

Tante donne provenienti da tutta Italia hanno marciato a Roma e nell’occasione hanno incontrato i delegati del Ministro della Salute Lorenzin insieme alle rappresentanti delle associazioni di pazienti, per sottolineare ancora una volta l’importanza della firma che renda finalmente valide le nuove tabelle di invalidità INPS nelle quali è stata inserita l’endometriosi. La tavola rotonda, che vedrà la partecipazione del professor Franco Gorlero, Direttore dell’U.O. di Ginecologia e Ostetricia dell’Ospedale Galliera di Genova, del dottor Alessandro Fasciani, Responsabile del Centro Endometriosi dell’Ospedale Galliera di Genova e della dottoressa Roberta Parodi, psicologa psicoterapeuta – continua Alessandra Brunengovuole essere un incontro propositivo sull’argomento con l’auspicio di un’ampia partecipazione.

Colgo, infatti l’occasione per rivolgere invito alla cittadinanza tutta per una presenza all’Auditorium della Camera di Commercio nella giornata di sabato 28 marzo. La seconda Giornata Mondiale sull’Endometriosi sarà preceduta, in collaborazione con il Corpo Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana dalla distribuzione di dépliant informativi nella centrale Piazza San Giovanni nelle giornate di sabato 14 e sabato 21 marzo dalle ore 08.30 alle 13.00. I dati sull’endometriosi – conclude Alessandra Brunengo – sono significativi. Si stima che in Europa circa 14 milioni di donne siano affette da endometriosi e che in Italia il 20/25% di donne in età fertile, soffrano per le conseguenze di questa patologia. In Europa il costo delle giornate di lavoro perso a causa dell’endometriosi, è stimato intorno ai 30 miliardi di euro. Sensibilizzare la problematica endometriosi significa attivare azioni volte ad aumentare le risorse per la ricerca sulle cause e la cura della malattia e includere la prevenzione nei programmi della salute pubblica”.