Cronaca, Home — 30 marzo 2018 alle 09:44

IMPERIA. AFFISSIONE IRREGOLARE DI MANIFESTI ELETTORALI. IL GIUDICE DI PACE ANNULLA LA MULTA ALL’ASSESSORE REGIONALE BERRINO/ECCO PERCHÈ

È stata annullata la multa comminata all’assessore regionale Gianni Berrino per l’affissione di un manifesto elettorale, durante la campagna delle regionali 2015 all’interno di un gazebo.

di Redazione

Schermata 2018-03-30 alle 09.42.54

È stata annullata la multa comminata all’assessore regionale Gianni Berrino per l’affissione di un manifesto elettorale, con le foto e i nomi dei candidati della Provincia di Imperia, durante la campagna delle regionali 2015 all’interno di un gazebo.

L’assessore aveva in seguito presentato ricorso contro il provvedimento in quanto “non presente il giorno in cui erano avvenuti i fatti presso il gazebo elettorale e non ricoprendo alcuna carica organizzativa, amministrativa o all’interno di Fratelli d’Italia né a livello provinciale né regionale o di mandatario elettorale”.

Il giudice di Pace ha accolto il ricorso, come si legge nella sentenza, affermando che “la responsabilità è esclusivamente in capo a colui che è materialmente è colto in flagranza nell’atto di affissione. Trattandosi nel caso di specie di un gazebo, di esso non è stato individuato il responsabile dello stesso e neppure il soggetto che avrebbe materialmente appeso il manifesto.

In assenza di prove certa nell’individuazione dell’effettivo trasgressore – continua la sentenza –  nonostante l’assenza di scritti difensivi, deve accogliersi il ricorso per insufficienza di prova contraria da parte della P.A.”.

 

 
 
 
POPUPOKLANT