Home, Imperia, Rubriche — 8 settembre 2018 alle 19:21

NASCE “HEALTHPOST”, LA NUOVA RUBRICA IN COLLABORAZIONE CON LA DIETISTA IMPERIESE ALICE VIANI. “BELLEZZA DA GUSTARE, ECCO COME CREARE MASCHERE PER IL VISO CON ANGURIA E BACCHE DI GOJI”/PRIMA PUNTATA

Nasce “HealthPost” la nuova rubrica di ImperiaPost in collaborazione con la dietista imperiese Alice Viani

di Gaia Ammirati

cibo-dieta-alimentazione-sana-nutrizione-salute

Nasce “HealthPost” la nuova rubrica di ImperiaPost in collaborazione con la dietista imperiese Alice Viani, in cui si approfondiscono tematiche dedicate alla corretta alimentazione, allo stile di vita sano e al benessere fisico e mentale a 360°.

Chi è Alice Viani?

Alice si è laureata in Dietistica all’Università di Genova con una tesi dedicata al territorio in cui è cresciuta, ovvero “Il consumo di pesce in Liguria – effetti attesi sulla salute”, ottenendo il massimo dei voti. Dopo un master in Nutrizione Sportiva presso SANIS (Pavia), scuola di riferimento nazionale per la nutrizione ed integrazione sportiva riconosciuta da ESNS (European Sport Nutrition Society), Alice ha arricchito la propria esperienza in campo sportivo conseguendo l’attestato di operatrice specializzata in massaggio muscolare ed applicazione Taping Elastico®.

Alice si occupa di consulenze dietetiche in campo sportivo, specialmente negli sport da combattimento, valutando non solo l’aspetto del controllo del peso, ma anche quello psicologico. Gli atleti vengono seguiti nel loro percorso verso una sana e corretta alimentazione dove la dieta equilibrata diventa parte integrante del programma di preparazione atletica.

Inoltre, lavora in qualità di dietista del Servizio di Ristorazione Scolastica presso la Direzione Politiche dell’Istruzione per le Nuove Generazioni del Comune di Genova dove si occupa del controllo ed elaborazione dei regimi dietetici con particolare attenzione alla gestione delle diete speciali per bambini con intolleranze, allergie o patologie, controllo qualità (HACCP) e sedute di educazione alimentare presso le scuole infanzia e primarie.

Cosa significa per te “alimentazione”?

“La salute vien mangiando… ma non solo! La mia è una concezione di stile di vita sano a 360°, all’interno del quale l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale, ma non esclusivo.

Una corretta alimentazione ed uno stile di vita sano, sono infatti legate indissolubilmente alla prevenzione di un numero sempre crescente di malattie, impattando pesantemente sulla salute, qualità e aspettative di vita.

Il benessere fisico e mentale è quindi un perfetto incontro tra una nutrizione bilanciata, basata sui principi cardini della dieta mediterranea e sane abitudini di vita che devono comprendere anche l’abolizione del fumo, la riduzione degli alcolici e soprattutto una regolare attività fisica che, come l’alimentazione, deve essere cucita ad hoc sulla persona in base a gusti, esigenze, predisposizioni e ritmi di vita.

La dieta non deve essere una privazione, né un peso, perché il cibo deve rimanere un piacere da preservare… vi guiderò quindi in un cammino che corregga cattive abitudini e vi faccia capire cosa significhi mangiare sano. Dieta, dal greco diaita = modo di vivere”.

Il primo articolo della rubrica: “Bellezza da Gustare”

Bellezza da gustare: le bacche di Goji

GOJI….chi è costui?

Le bacche di Goji sono piccoli frutti dal colore rosso brillante che crescono su un arbusto spinoso (lycium barborum) e maturano proprio in questi giorni di fine estate. A forma di pomodorino, hanno un sapore vagamente dolciastro, ma con un retrogusto che ricorda frutti selvatici (more e bacche).

Originarie del Tibet, da secoli in Oriente vengono considerate il frutto della vita e della longevità, ma negli ultimi anni, grazie al loro potere benefico sulla salute, hanno conquistato molto favore anche sui mercati occidentali.

Da oltre 1700 anni in Cina, e in generale su tutto il territorio asiatico, sono elemento essenziale della cucina tradizionale e della medicina; vengono infatti impiegate per curare le malattie renali, le affezioni del fegato, per abbassare il colesterolo, per ridurre la pressione sanguigna, per pulire il sangue, per la psoriasi, per le allergie, contro gli stati depressivi, per combattere l’insonnia, per rinforzare il sistema immunitario e anche contro malattie più gravi quali il cancro.

Impariamo quindi a conoscerle e lasciamoci ammaliare dalle prospettive di questo elisir di lunga vita, senza mai dimenticare però che questi piccoli frutti devono comunque essere accompagnati ad uno stile di vita sano, che deve necessariamente comprendere una alimentazione equilibrata ed una attività fisica quotidiana.

Le bacche di Goji vengono considerate uno degli anti-ossidanti più potenti tra tutti gli alimenti conosciuti, contengono 18 aminoacidi, 21 minerali, 29 diversi acidi grassi e hanno un elevatissimo contenuto vitaminico: vitamina C (500 volte superiore rispetto all’arancia), vitamina E, carotene (provitamina A) – quest’ultimo in quantità più alte rispetto a qualunque altro alimento conosciuto ad oggi – e vitamine del gruppo B (B1,B2,B6).

Ci domandiamo quindi, quali benefici delle bacche di Goji derivano da queste vitamine?

La vitamina C protegge dalle infezioni, agisce contro i radicali liberi e ci difende dall’insorgere dei tumori, i carotenoidi, invece, sono indispensabili per la protezione della vista, soprattutto per la prevenzione della cataratta, e risultano necessari al rinnovo della pelle proteggendo altresì dai danni derivanti dai radicali liberi prevenendo così malattie tumorali e cardiache. Le vitamine del gruppo B, infine, sono importanti per il funzionamento di cuore, muscoli e sistema nervoso, fanno bene per capelli, pelle e occhi, favoriscono inoltre la concentrazione, memoria e rendimento intellettuale.

Le bacche di Goji possono considerarsi quindi frutti dalle straordinarie proprietà benefiche, un super-food, super-nutriente e perchè no, “miracoloso”.

E non è ancora finita…
Questo frutto della salute è molto utile anche per mantenere una silhouette invidiabile, infatti, contribuendo a inibire l’appetito – bastano infatti poche bacche per ingannare lo stomaco, conferendo un gradevole senso di sazietà – aiuta a tenere sotto controllo il peso corporeo; inoltre, gli antociani contenuti in queste piccole bacche aiutano a contrastare l’accumulo di grasso e liquidi.
La dose consigliata per le diete è di 25/30 gr al giorno, meglio se consumate alla mattina a stomaco vuoto prima dell’abituale colazione.

Ma come possiamo utilizzarle?

Le bacche di Goji, di solito, si trovano essiccate nei sacchetti, ma possono essere consumate anche fresche. 
Possono essere mangiate da sole, o insieme ai cereali nel latte o yogurt, possono far parte di tantissime ricette in insalata, in macedonia, aggiunte alle torte casalinghe o consumate sotto forma di succo, the o tisane.

Grazie al loro potente antiossidante è facile immaginare quanto siano importanti per la bellezza, assunte regolarmente, favoriscono un’azione tonificante e rigenerante dei tessuti, rendendo la pelle più luminosa e colorita… un portentoso ingrediente per la realizzazione di unguenti da poter preparare anche in casa!
E quindi perché non “inventarci” una maschera di bellezza, antirughe, tutta naturale, utilissima per mantenere la nostra pelle idratata, elastica e rivitalizzata?

MASCHERA PER IL VISO:
Reidratate una manciata di bacche di goji essiccate, oppure utilizzate delle bacche di goji fresche, dopo averle frullate, unitele ad un vasetto di yogurt bianco e un cucchiaino di miele. Amalgamate bene, quando la crema sarà bella morbida e fluida, applicatene una quantità generosa sulla pelle del viso e lasciatela agire per 20 minuti circa prima di procedere al lavaggio con acqua e sapone delicato.

MASCHERA PER IL VISO #2:
Reidratate un bicchiere di bacche di goji essiccate, oppure utilizzate delle bacche di goji fresche e e dopo averle frullate unitele all’argilla bianca, mescolate bene e unite due cucchiaini di olio di oliva, diluite ora con il the verde (q.b.). Applicatela sul viso e tenete in posa per 20 minuti circa, sciacquate prima con the verde freddo e poi con acqua fresca.

E per finire, perchè rinunciare anche a un po’ di piacere?

Eh sì, perchè le bacche di Goji si sono guadagnate la reputazione di potente afrodisiaco, oltre che di stimolatore della fertilità. Una tazza di the che contiene questo frutto dà energia e vitalità, buon umore, stimola l’attività sessuale e aiuta a combattere gli squilibri ormonali.

Bellezze da Gustare – L’anguria

Siamo tutti d’accordo: l’ ANGURIA è uno dei simboli dell’estate, il frutto per antonomasia della bella stagione!
Ahimè l’estate sta giungendo al termine… ma sicuramente ognuno di noi potrà affermare che in questi ultimi giorni caldi, sia che si stia camminando, giocando in spiaggia o rilassandosi in piscina prima del rientro a scuola o al lavoro, il desiderio irrefrenabile di frutta fresca e dissetante non ci ha ancora abbandonato!

Ebbene sì, l’anguria sembra proprio fare al caso nostro!

L’anguria, o cocomero, come viene chiamata nelle regioni centro-meridionali del nostro paese, contiene un’elevata percentuale di acqua, pari a oltre il 90-95% dell’intero frutto, costituendo così uno dei più validi rimedi alla disidratazione.

Da non sottovalutare le proprietà depurative e diuretiche contenute in essa, che favoriscono l’eliminazione delle scorie in eccesso e la presenza di sali minerali (sodio, potassio, ferro e calcio) e vitamine dei gruppi A, B1, B2 e C che aiutano a combattere quella sensazione di stress e stanchezza tipica della fine dell’estate.

Il suo nutriente più importante è il licopene, che le conferisce il caratteristico colore rosso acceso, una sostanza naturale antiossidante utile a combattere i rischi di alcune malattie cardiovascolari, nella prevenzione dei tumori e nella lotta contro i radicali liberi.

L’anguria è inoltre una fonte di citrullina, un aminoacido non essenziale che venne isolato per la prima volta proprio nel cocomero (in latino “citrullus”). L’importanza della citrullina deriva dal fatto che nel corpo umano viene convertita in arginina, un aminoacido che, tra gli altri compiti, interviene nel metabolismo cellulare e nello smaltimento dell’urea, una sostanza di scarto che il nostro corpo deve eliminare; influenza la sintesi dell’ormone della crescita e del collagene ed è indispensabile per la produzione di ossido nitrico, molecola responsabile della vasodilatazione: per questo motivo tale aminoacido sembrerebbe un valido alleato nella prevenzione dell’ipertensione.
Tutto questo senza rappresentare un pericolo per la linea: l’anguria è davvero poco calorica, dalle 15 alle 30 kcal ogni 100 grammi (in base al grado di maturazione).

Ma se molti sanno che l’anguria fa bene al nostro organismo… in quanti sanno che è perfetta anche come ingrediente di bellezza?


Con la sua polpa infatti si possono ottenere maschere per il viso idratanti, tonificanti e rinfrescanti e impacchi per aumentare la lucentezza dei capelli, spesso secchi e sfibrati dalla temuta combo sole-sale!
Quindi… Super offerta di fine estate al supermercato per una anguriona di 20 kg, che sai però che non mangerai mai? Niente paura! Niente va sprecato!

MASCHERA PER IL VISO:
Frullare una fetta di anguria senza semi, aggiungere un paio di cucchiaini di yogurt bianco e spalmare il composto sul viso aiutandovi con una spugnetta o con un batuffolo di cotone. Lasciare in posa 5-8 minuti e risciacquare con acqua fresca.

MASCHERA PER I CAPELLI: 
Frullare in un unico composto: 100 gr di anguria, 3-4 cucchiai colmi di semi di anguria sgusciati, 2 cucchiai di yogurt bianco naturale, 1 cucchiaio di olio di cocco e 1 di olio di avocado. Amalgamare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Spalmare sulle lunghezze e sulle punte, poi avvolgere i capelli con della pellicola e tenerli in posa per 30 minuti, un’ora al massimo. Sciacquare bene e procedere con lo shampoo abituale.