Attualità, Cronaca, Cultura e manifestazioni, Imperia — 11 ottobre 2013 alle 15:56

OKI DOK AL TEATRO CAVOUR: il Festival Grock si conclude con la magia di due clown contemporanei

Ed arrivano sabato 12 ottobre, alle ore 21, al Teatro Cavour di Imperia con lo spettacolo di chiusura del Festival, gli OKI DOK, i clown acrobati Xavier Bouvier e Benoit Devos nati in Belgio famosi in Europa protagonisti del Capodanno di Venezia che saranno ad Imperia con lo spettacolo da non perdere Slips inside una Produzione Circo e dintorni e […]

di Redazione

Slips Inside Festival GrockEd arrivano sabato 12 ottobre, alle ore 21, al Teatro Cavour di Imperia con lo spettacolo di chiusura del Festival, gli OKI DOK, i clown acrobati Xavier Bouvier e Benoit Devos nati in Belgio famosi in Europa protagonisti del Capodanno di Venezia che saranno ad Imperia con lo spettacolo da non perdere Slips inside una Produzione Circo e dintorni e Studio Martini.

Sul palco i due straordinari clown capaci di sorprendere sia il pubblico adulto sia il pubblico dei ragazzi e dei piccoli. Xavier e Benoit, insigniti di premi in tutta Europa , rinunciano a tutto ciò che normalmente caratterizza il clown classico: il naso rosso, il costume esagerato, le scarpe sproporzionate. Sono due clown nudi e crudi, in mutande. Non hanno armi o trucchi per far ridere. Eppure ci riescono dall’inizio alla fine dello spettacolo.

Arrivano dal Belgio e da anni trionfano in tutto il mondo con i loro divertentissimi spettacoli. Sono due clown contemporanei che sanno rinnovare la grande tradizione della clownerie con sketch, gags e trovate che ridicolizzano i nostri miti e le nostre mode. “Slips Inside” è la comica interpretazione del machismo contemporaneo, con due uomini che mettono a confronto i propri muscoli come se fossero campioni di culturismo, mentre in realtà sono solo due disperati in mutande (ciò che spiega il titolo). E così, armati di poco seducenti slip, i due clown belgi si fanno beffe di tutti i luoghi comuni sulla cura del corpo e sfilano tra il pubblico impavidi, mostrando muscoli inesistenti, fisici tutt’altro che statuari e molto lontani dai modelli proposti dalla società contemporanea. Il tutto condito da un immaginario surreale unito a un senso innato della comicità e a una tecnica acrobatica senza pari.

Lo spettacolo è stato salutato con grandi elogi dalla stampa britannica nel corso del prestigioso London International Mime Fest 2010.

Il teatro sara’ aperto alle 20 con ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti e, lo spettacolo concludue il Festival Grock.  Con un rito di festa che ha abbracciato, da sabato 5 ottobre a sabato 12 ottobre,la Città di Imperia , durante la festa per i suoi 90 anni a cui il Festival ha voluto regalare tutti gli appuntamenti, si celebra l’unione indissolubile del Festival con Grock con la città di Grock.

Il Festival – dichiara Sergio Maifredi, direttore del Festivalè attraversato da più fili colorati che, intrecciandosi, creano la trama e l’ordito della materia di cui sono fatti i sogni: la raffinata clownerie , il progetto corpo educato incentrato sul corpo e la mente del clown come dell’atleta, clown per ridere e sorrisi in pillole dedicati al clown ed il sociale, il Premio Grock – Città di Imperia per incoronare ogni anno un erede di un frammento dell’arte di Grock, questa’anno la musica”.

Un inno consolidato all’arte di Charles Adrien Wettach ha dichiara l’Assessore alla Cultura di Imperia Sara Serafini sempre presente ad ogni evento – con appuntamenti di alto profilo che assumono una valenza particolare in concomitanza con le celebrazioni per i 90 anni di Imperia, ma lo sguardo mira già all’edizione 2014 decennale del Festival”.

Sabato 5 ottobre ore 21 ha aperto il Festival lo spettacolo di BANDA OSIRIS Premio Grock Citta’ di Imperia 2013. La giuria del Premio ha voluto quest’anno porre un riflettore non solo su chi si è distinto nell’arte della clownerie ma anche e soprattutto chi ha saputo raccogliere uno dei tanti aspetti della complessa eredità di Grock. Inoltre per la prima volta il premio non viene assegnato ad un singolo interprete ma ad un complesso artistico.

Il lungo viaggio di felice ricerca, iniziato negli anni ‘80, ha permesso ai quattro musicisti del gruppo di eccellere in quella combinazione di clownerie e musica di cui Grock era maestro.

Unici in Italia a percorrere l’impervio sentiero che necessità di ottima tecnica musicale e straordinarie doti attoriali, si sono distinti sia allo sguardo della critica che agli occhi del pubblico, conquistando popolarità e consenso.

Dopo Arturo Brachetti, Aurelia Thierrè e Leo Bassi, David Larible, Fumagalli e Andrzej Jigalov, Paolo Rossi, Antonio Albanese, Paolo Villaggio, Glauco Mauri e Roberto Sturno,

Nelle ultime stagioni la Banda Osiris ha partecipato alla trasmissione Parla con me con Serena Dandini e Dario Vergassola, La Banda Osiris nasce nel 1980 a Vercelli L’originalità della proposta che fonde musica, teatro e comicità riscuote un immediato successo passando dal teatro di strada al teatro dello spettacolo ed ecco Storia della Musica vol. 1 e 2 (regia di Gabriele Salvatores) a Le Quattro Stagioni da Vivaldi (regia di Gabriele Vacis), da Sinfonia Fantastica (regia di Maurizio Nichetti).

La Banda è autrice di diverse colonne sonore : per L’imbalsamatore e Primo amore di Matteo Garrone con cui ha meritato nel 2004 l’Orso d’argento al Festival di Berlino e il David di Donatello, senza dimenticare Qualunquemente con Antonio Albanese. Alla Radio Rai 2 suonano dal vivo per Caterpillar. Il Festival Grock Citta’ di Imperia 2013 è affidato alla direzione artistica di Sergio Maifredi, direttore di Teatri Possibili Liguria, organizzato dal Comune di Imperia, sostenuto dal contributo della Regione Liguria ,con collaborazione della Provincia di Imperia.

Villa Grock durante il Festival ha mantenuto l apertura la pubblico venerdi sabato e domenica ore 15.30 18.30, con ingresso a pagamento e in collaborazione con la Provincia di Imperia.

www.teatripossibililiguria.it www.comune.imperia.it

Ufficio stampa

Teatri Possibili Liguria

Lucia Lombardo

Cell 3290540950