DIANO MARINA. PROBLEMA CANI RANDAGI. AL VIA UN PROTOCOLLO PER INCENTIVARNE L’AFFIDAMENTO CON RIMBORSI SULLE SPESE /I DETTAGLI

Golfo Dianese Home

“Si tratta di un provvedimento – spiega Luigi Basso, Assessore al Bilancio e alla Polizia locale – che da un lato ci consente di risparmiare perché il costo del cane in struttura sarebbe superiore e dall’altro incentiva il privato ad adottare il cane”

COLLAge cani da adottare

Proseguono le iniziative del Comune di Diano Marina volte a migliorare l’esistenza dei cani randagi e a facilitare chi decide di adottarli. Dopo aver stipulato la convenzione con la “Pensione Gli Ulivi” di Chiusavecchia (Frazione Sarola) per l’affidamento in appalto del servizio di ricovero e custodia dei cani randagi ed aver rinnovato la convenzione con il veterinario per il Pronto Soccorso animali (animali randagi feriti, traumatizzati o malati), arrivano ora gli incentivi con l’approvazione di un protocollo per l’affidamento che prevede che “chi adotta un cane del Comune di Diano Marina (ospitato nella struttura convenzionata con l’Ente) ha diritto a richiedere e ottenere, per due anni, un rimborso delle spese veterinarie, alimentari e di cura documentate fino ad un importo di 1.000 euro, con un massimo di 500 euro per anno”.

“Si tratta di un provvedimento – spiega Luigi Basso, Assessore al Bilancio e alla Polizia locale – che da un lato ci consente di risparmiare perché il costo del cane in struttura sarebbe superiore e dall’altro incentiva il privato ad adottare il cane. In questo modo speriamo di evitare la discriminazione sui cani più anziani”. La Polizia locale verificherà e sanzionerà eventuali abusi.

Segui Imperiapost anche su: