17 Giugno 2024 05:40

Cerca
Close this search box.

17 Giugno 2024 05:40

IMPERIA. SPARÒ UN RAZZO IN FACCIA A SERGIO SALVAGNO. IL 9 DICEMBRE INIZIA IL PROCESSO A WILLIAM MC INNES / DETTAGLI

In breve: .Il Pm Marco Zocco ha citato a giudizio Mc Innes che sarà processato per lesioni colpose gravissime.

11998508_610955179043834_598678990_n

Imperia – William Mc Innes, l’armatore americano, che il 12 settembre del 2014 colpì al volto Sergio Salvagno durante lo sbarco dei pirati, nell’ambito delle Vele d’Epoca, sarà processato il processato il prossimo 9 dicembre .Il Pm Marco Zocco ha citato a giudizio Mc Innes che sarà processato per lesioni colpose gravissime. 

Il colpo partì dalla sua barca a vela “Sif of San Francisco” ormeggiata a Borgo Marina. L’uomo, difeso dagli avvocati Tito Schivo e Andrea Artioli, è ora accusato di lesioni colpose gravissime. È decaduta dunque l’ipotesi di un atto doloso, voluto. A convincere il Magistrato a optare per l’incidente varie testimonianze acquisite nel corso delle indagini, l’analisi dei vari video, registrati quella drammatica notte, da un drone e da diversi cellulari, e la perizia balistica affidata a un professionista dalla quale sarebbe emerso che la pistola lancia razzi, al momento dell’esplosione del colpo, era rivolta verso l’alto e non ad altezza d’uomo. Solo per una tragica fatalità, dunque, il razzo avrebbe poi assunto una traiettoria orizzontale, fermo restando, ovviamente, l’azzardo di sparare un razzo durante una manifestazione affollata di spettatori, senza un giustificato motivo.

Sergio Salvagno, lo ricordiamo, a seguito dell’impatto con il razzo, ha perso l’occhio destro e ha riportato danni cerebrali irreversibili che non gli permetteranno di tornare a condurre una vita normale. 

Condividi questo articolo: