NOTO COMMERCIALISTA IMPERIESE INDAGATO PER TRUFFA. L’UFFICIO PERQUISITO DALLA FINANZA/L’INCHIESTA

Cronaca Home

Nei giorni scorsi la Guardia di Finanza ha perquisito gli uffici del professionista, in via Bonfante, acquisendo documentazione
ora al vaglio degli inquirenti. L’ipotesi accusatoria è quella di truffa. L’inchiesta è coordinata dal Pm Marco Zocco

finanza-2

La Procura della Repubblica di Imperia ha iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di truffa il noto commercialista imperiese Gianfranco Gabriel. Nei giorni scorsi la Guardia di Finanza ha perquisito gli uffici del professionista, in via Bonfante, acquisendo documentazione ora al vaglio degli inquirenti. L’ipotesi accusatoria è quella di truffa. L’inchiesta è coordinata dal Pm Marco Zocco e Gabriel è difeso dall’avvocato genovese Marco Boggio, già legale del Comune di Imperia nell’ambito del processo per truffa legato al porto turistico di Imperia.

L’indagine delle fiamme gialle è alle battute iniziali, ma la notizia si è diffusa rapidamente per via delle perquisizioni nell’ufficio ubicato proprio nel centro di Oneglia. Da Palazzo di Giustizia trapelano poche informazioni, se non che l’inchiesta non riguarderebbe l’attività dello studio professionale di Gabriel, ma bensì un compenso relativo all’attività di consulente finanziario per un privato.

Gabriel, 66 anni, è molto noto in città in particolare per aver svolto il ruolo di Sindaco Effettivo del gruppo Biancamano, colosso dei rifiuti che opera da anni in provincia di Imperia, di Sindaco supplente della Biancamano Luxembourg, e di Revisore Contabile in svariate grandi aziende, in particolare Aurora di Navigazione Spa, A-Esse, Gruppo Aprile di Genova, Capitalimpresa Spa, Eco Imperia Spa, F.lli Marchisio & C. Spa, Istituto Ligure Mobiliare Spa, Paolo Agnesi & C. Spa, Paolo Sasso & C. Spa, Six Italia Spam e Società Partecipazioni Alimentari Spa, di cui è stato amministratore delegato per 11 anni, dal 95 al 2006.

Segui Imperiapost anche su: