IMPERIA. PEDONALIZZAZIONE VIA CASCIONE. ECCO PERCHE’ IL TAR HA BOCCIATO IL RICORSO DEL FRONTE DEL NO/LE MOTIVAZIONI

Home Imperia

collage_viacascio_ricorso_sentenza

Sono quattro i motivi che hanno portato il Tar a bocciare il ricorso presentato dal fronte del No contro i lavori di pedonalizzazione di via Cascione. Nelle motivazioni della sentenza, pronunciata questo pomeriggio poco dopo le ore 15.30, il Tar specifica che:

La nuova autorizzazione paesaggistica, sulla base della quale sono stati riavviati i lavori di riqualificazione di via Cascione, pare supportata da adeguata motivazione.

– Le misure disposte con le avversate ordinanze sono strettamente consequenziali all’esecuzione dei lavori suddetti.

il pregiudizio lamentato con l’istanza cautelare, consistente nell’avvio dei lavori medesimi, si è già compiutamente verificato, cosicché risulterebbe contraria all’interesse di tutte le parti in causa l’adozione di una misura cautelare che, di fatto, procrastinerebbe i disagi connessi allo stato di parziale esecuzione dell’opera pubblica.

– la mancata realizzazione dell’opera nei termini previsti comporterebbe il rischio di perdere il finanziamento regionale già concesso a tal fine.

Una sentenza, quella del Tar, che boccia su tutta la linea le contestazioni del fronte del No, dalle ordinanze viabilistiche alle autorizzazione paesaggistiche, dal finanziamento regionale allo stop ai lavori. In particolare il Tar ha valutato che le nuove autorizzazioni paesaggistiche, che lo stesso tribunale aveva annullato nel primo ricorso al Tar, parzialmente accolto, “supportate da adeguata motivazione”.