Attualità, Home — 7 marzo 2017 alle 13:18

IMPERIA. BUROCRAZIA LUMACA. TEMPI LUNGHI PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI SISMICHE. LA PROVINCIA CORRE AI RIPARI/ECCO COME

la Provincia ha ora avviato un’indagine di mercato finalizzata ad individuare i tecnici a cui affidare il servizio di ingegneria civile/strutturale relativa alle istanze e alle pratiche del settore antisismica.

di Redazione

tempi_pratiche

Si torna a parlare del caso delle commissioni sismiche. Dopo le polemiche degli ultimi mesi sui tempi di istruttoria delle pratiche sismiche e sulle contestazioni mosse dagli uffici della Provincia di Imperia ad alcune pratiche (tra queste i progetti di realizzazione del parcheggio di Artallo e della pedonalizzazione di via Cascione), la Provincia ha ora avviato un’indagine di mercato finalizzata ad individuare i tecnici a cui affidare il servizio di ingegneria civile/strutturale relativa alle istanze e alle pratiche del settore antisismica.

Il clima inoltre è tutt’altro che sereno tra l’Ordine degli Ingegneri e la stessa Provincia, tanto che le commissioni sono state sciolte il 31 dicembre. Nel dicembre scorso, un esposto era stato recapitato a svariati destinatari, tra cui gli Ordini degli Ingegneri e degli Architetti di Imperia, il Presidente della Provincia Fabio Natta, il Procuratore della Repubblica di Imperia Grazia Pradella, l’ANAC, il Garante per la protezione dei dati personali, la Federazione degli Ingegneri del Piemonte e della Valle d’Aosta e al Presidente della Consulta Regionale degli Ordini degli Ingegneri della Lombardia. L’esposto, poi risultato falso, denunciava presunte “irregolarità di natura penale e amministrativa”.

Il servizio professionale richiesto per l’espletamento dell’incarico comprende:
-valutazione tecnico-strutturale delle istanze di autorizzazione sismica preventiva/sanatoria;
-valutazione tecnico-strutturale delle pratiche sorteggiate a campione ai sensi della normativa in vigore (sorteggi bimestrali-semestrali);
- l’esame complessivo delle pratiche con formulazione di valutazione scritta fino all’esaurimento dell’importo stabilito (l’incarico si concluderà presumibilmente entro 31/12/2017).

Il servizio si svolgerà presso gli uffici della provincia di Imperia.

Le pratiche saranno delle seguenti tipologie:
• sorteggi bimestrali e semestrali;
• nuove autorizzazioni non ancora esaminate/sanatorie;
• verifica di integrazioni presentate a seguito di un esame effettuato in precedenza.
Le pratiche saranno suddivise dall’ufficio tra i professionisti secondo le modalità e le necessità dell’ufficio stesso e la disponibilità dei professionisti stessi;

Modalità di partecipazione all’indagine di mercato: I soggetti interessati in possesso dei requisiti minimi di cui sopra dovranno far pervenire la richiesta di partecipazione alla procedura di affidamento del servizio all’ufficio redatta in lingua italiana e sottoscritta dal professionista. Dovrà essere allegata conia del documento di identità.

La richiesta di partecipazione completa dovrà pervenire, improrogabilmente entro il termine delle ore 13 del decimo giorno di pubblicazione all’Albo pretorio della Provincia di Imperia, a mezzo del servizio postale raccomandato, pec o mediante consegna a mano al seguente indirizzo: Provincia di Imperia Urp vie Matteotti 147 18100 Imperia. Il plico dovrà contenere la dicitura “Avviso di indagine di mercato propedeutica all’affidamento del servizio attinente all’ingegneria civile-strutturale relativa alle istanze/pratiche del settore antisismica”.

REQUISITI E CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE:
Possono presentare la propria manifestazione di interesse i soggetti in possesso dei seguenti requisiti:
• laurea quinquennale in Ingegneria /Architettura;
• iscrizione all’ordine professionale degli Ingegneri/Architetti;
• abilitazione all’esecuzione di collaudi statici;
• esperienza documentata in materia di progettazione strutturale/verifica sismica.

Dovrà essere prodotto curriculum contenente:
a) elenco materie del corso di laurea attinenti la progettazione di strutture antisismiche:
b) attestazione corsi di aggiornamento attinente alla problematica sismica;
c) elenco massimo di 10 progetti con indicazione degli importi, committenti, data esecuzione, data fine lavori. Saranno presi in considerazione solo le progettazioni effettuate dopo l’entrata in vigore del DM 14/01/2008 in zona classificata sismica al momento della redazione del progetto. Dovrà essere indicato il ruolo avuto nella progettazione ed eventuali altri co-progettisti.
d) elenco massimo di 10 verifiche sismiche di edifici esistenti con indicazione degli importi degli edifici verificati, committenti, data esecuzione, data fine lavori. Saranno presi in considerazione solo le verifiche effettuate ai sensi dell’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n° 3274 del 20 Marzo 2003 e del DM 14/01/2008 in zona classificata sismica al momento della redazione del verifica. Dovrà essere indicato il ruolo avuto nella verifica ed eventuali altri co-verificatori.

Per maggiori informazioni, clicca qui.

 
 
 
POPUPOKLANT