Home, Imperia — 29 marzo 2017 alle 14:55

IMPERIA. ADDIO AL NUOTO AGONISTICO ALLA PISCINA CASCIONE. RARI NANTES REPLICA A FORZA ITALIA:”SCELTA PRETTAMENTE TECNICA, RIGUARDERÀ UN NUMERO RISTRETTO DI ATLETI”

“Rari Nantes Imperia57 non condivide quanto comunicato dal Gruppo Consiliare di Forza Italia di Imperia, ritenendo inaccettabile l’intervento di una associazione politica riguardo ad una scelta prettamente tecnica e sportiva della società”

di Redazione

collage_rnlogo_fi

“Rari Nantes Imperia57 non condivide quanto comunicato dal Gruppo Consiliare di Forza Italia di Imperia, ritenendo inaccettabile l’intervento di una associazione politica riguardo ad una scelta prettamente tecnica e sportiva della società” – C0sì la società Rari Nantes Imperia57, con una nota stampa.

“Rari Nantes Imperia57 è affiliata alla Federazione Italiana Nuoto e, soltanto ad essa, risponde in merito a determinate disposizioni.

La decisione presa dal Consiglio Direttivo giallorosso riguarderà un numero ristretto di atleti – su 181 agonisti iscritti al Nuoto ed alla Pallanuoto (escluse le Prime Squadre) e 400 iscritti ai corsi di Scuola Nuoto Federale – che potranno continuare a disporre dello spazio acqueo. I valori sportivi della società sono immutati dalla fondazione della Rari Nantes Imperia. E si sono consolidati nel 1994, quando venne inaugurata la piscina comunale Felice Cascione fortemente voluta dall’ allora Amministrazione Comunale del Sindaco On. Claudio Scajola, dell’Assessore al Bilancio Dott. Rodolfo Leone e dal Presidente della Società Silvio Todiere.

Dottor Leone e Todiere che, ad oggi, ricoprono rispettivamente i ruoli di Presidente e Direttore Sportivo della Rari Nantes Imperia, con totale dedizione e passione verso lo sport, la piscina comunale e il mondo giallorosso”.