SAN LAZZARO REALE. MORTE ADRIANO MURATORIO, RIFONDAZIONE COMUNISTA: “SICUREZZA SUL LAVORO NON E’ VEZZO FACOLTAVIVO. SIAMO VICINI ALLA FAMIGLIA”

Attualità Home

rifondazione incidente sul lavoro san lazzaro reale

Pierluigi Zuccolo, Segretario provinciale del Partito della Rifondazione Comunista di Imperia, ha inviato una nota stampa in merito alla morte sul lavoro del 59enne Adriano Muratorio.

“Ancora una volta, un’altra morte sul lavoro nella nostra provincia, e questa volta a farne le spese è stato un operaio di Cesio che stava lavorando nell’azienda Maglio che si occupa di attrezzature, pallet e macchinari per l’olivicoltura.  Un’altra morte bianca, un altro lavoratore che non vedrà mai ne la pensione ne la possibilità di poter trascorrere con la propria famiglia anni di serenità e di poter crescere i propri nipoti.

Vogliamo soltanto ribadire, e lo faremo all’infinito, che la sicurezza sul lavoro non è un vezzo facoltativo da parte delle aziende e degli stessi lavoratori, ma una condizione obbligatoria sancita da una legge, la 626, che va ovunque rispettata in pieno e che invece non viene mai applicata al 100%, nei cantieri, nei porti, nelle fabbriche e in qualsiasi altro luogo dove le persone impiegano il proprio tempo per guadagnarsi da vivere e dove invece sempre più spesso trovano la morte.

Alla famiglia va tutto il nostro cordoglio e tutta la nostra vicinanza”.