IMPERIA. CLAUDIO SCAJOLA SCIOGLIE LE RISERVE:”METTO A DISPOSIZIONE LA MIA CANDIDATURA A SINDACO. FORZA ITALIA? SONO IO. MIO NIPOTE MARCO? SE LO FA LUI MI RITIRO”/ FOTO E VIDEO

Home Politica

Un braccio di ferro che è solo all’inizio e che si concretizzerà soltanto dopo le elezioni politiche del 4 marzo.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

SCAJOLA ELEZIONI

Dopo il pranzo con i fedelissimi ad Arzeno di Oneglia (Cesio) Claudio Scajola si è presentato alla stampa dove ha annunciato la sua discesa in campo alle prossime elezioni amministrative in qualità di candidato sindaco di Forza Italia. “Metto a disposizione la mia candidatura, la mia esperienza, per risollevare Imperia, è la gente che me lo chiede”, sono queste le parole che ha usato per sciogliere le riserve dopo oltre un anno di incontri e scontri, anche interni alla famiglia, sulla sua candidatura. Fresco di assoluzione dall`accusa di finanziamento illecito, Claudio Scajola dice di non farà una campagna elettorale contro nessuno ma solo per “battere sui chiodi”, così ha chiamato le sue priorità, del turismo, della cultura, dei collegamenti e del lavoro.

Alle domande del cronista di ImperiaPost sul rapporto con Forza Italia, quella istituzionale (consiglieri comunali, coordinamento cittadino e provinciale) Scajola prima ricorda la nascita del partito:“insieme a Berlusconi ho costruito Forza Italia, ci siamo sentiti e lui è contento” e poi mette in dubbio il “modello Toti” definendolo la “lista arancione”confermando il rapporti tutt’altro che idilliaci tra lui e il presidente della Regione Liguria.

Scajola scende in campo con la vecchia guardia che lo sostiene ma dovrà fare i conti con le nuove leve che potrebbero scegliere altri lidi o piuttosto decidere di non convergere e spaccare a metà il partito. Una guerra interna che già da qualche tempo tormenta le notti del nipote Marco che ha elogiato lo zio per le esperienze passate e come potenziale padre nobile ma escludendo un suo appoggio in campagna elettorale. D’altro canto Scajola senior ha affermato di essere disposto a fare un passo indietro solo “se Marco venisse da me e fosse seriamente intenzionato a fare il sindaco di Imperia lasciando la Regione dopo due anni e mezzo, farei un passo indietro per il quieto vivere familiare”.

Un braccio di ferro che è solo all’inizio e che si concretizzerà soltanto dopo le elezioni politiche del 4 marzo. Fino ad allora, Claudio Scajola resta il terzo candidato sindaco di Imperia, dopo quello uscente Carlo Capacci e l’esponente di Fratelli d’Italia Alessandro Casano.

L’INTERVISTA POST-CONFERENZA STAMPA


LA CONFERENZA STAMPA IN DIRETTA SU IMPERIAPOST

[wzslider autoplay=”true” interval=”6000″ transition=”‘slide'” lightbox=”true”]

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!