Cultura e manifestazioni, Home — 19 febbraio 2018 alle 18:52

ENJOYIMPERIA. GLI STUDENTI DELL’ITT “HANBURY” PRESENTANO LA BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO:”PUNTO DI INCONTRO FONDAMENTALE PER…”

Ogni mese sul nostro giornale pubblicheremo uno degli articoli del blog enjoyimperia creato e gestito dagli studenti dell’ITT (classe 4ª A)

di Redazione

collage_enjoyimperiabbb

Prosegue la collaborazione tra ImperiaPost e l’Istituto Tecnico Turistico Hanbury. Ogni mese sul nostro giornale pubblicheremo uno degli articoli del blog www.enjoyimperia.wordpress.com creato (Massimo Eordea, alunno del corso SIA) e gestito (testi, foto e video) dagli studenti dell’ITT (classe 4ª A). Nell’articolo di oggi, i ragazzi si sono occupati della “BIT”, la Borsa Internazionale del Turismo.

La BIT rappresenta un punto di incontro fondamentale per gli operatori che lavorano nel settore turistico: favorisce lo scambio vitale di informazioni e fa conoscere quello che i diversi operatori, provenienti da tutto il mondo, hanno da offrire al pubblico. L’evento si svolge da due anni al Mico (Milano Conferenze), nel capoluogo lombardo, mentre prima era ospitato alla Fiera di Rho.

Propone ai visitatori tre diversi piani di esposizione per entrare in contatto con i vari percorsi tematici: A Bit Of Taste, I Love Wedding, Bit4job e Betech.

La prima suddivisione che salta subito all’occhio è quella relativa all’offerta turistica italiana rispetto a quella internazionale, molto coinvolgente e variegata.

Attraverso le diverse conferenze organizzate, abbiamo avuto l’occasione di analizzare le nuove figure professionali legate alle recenti declinazioni dello sviluppo turistico: “sustainability manager”, figura indispensabile per il “turismo sostenibile”; il “facilitatore”, figura nata per individuare obiettivi comuni tra operatori della stessa destinazione, creare legame tra gli operatori turistici e la comunità locale e per trovare un approccio corretto con gli investitori esterni.

Clicca qui per leggere l’articolo sul blog di EnjoyImperia.

Articolo di: Greta Tafili e Giorgia Pastorelli.