ELEZIONI COMUNALI. IL 16 MARZO IN SCENA “CON CLAUDIO PER IMPERIA”, MA IL CENTRODESTRA HA PRONTO L’ANTI-SCAJOLA / GLI SCENARI

Home Politica

L’ipotesi che Marco Scajola lasci il posto di assessore regionale all’urbanistica per tornare a Imperia sembrerebbe al quanto remota e per questo motivo il nome del potenziale sfidante dell’ex Ministro sarebbe già stato individuato.

scajola politica

“Con Claudio per Imperia”. Potrebbe essere questo il nome della lista civica capitanata da Claudio Scajola che sarà presentata il prossimo 16 marzo alla camera di commercio nell’ambito dalla “convention” che delineerà anche le possibili alleanze che potrebbero portare l’ex ministro, dopo 35 anni dal lontano 1983, a ricoprire la carica di primo cittadino del capoluogo. Il condizionale è d’obbligo anche perché i segnali che arrivano dal “centrodestra Totiano” sono tutt’altro che rassicuranti per Scajola che probabilmente dovrà fare a meno del simbolo di Forza Italia.

In questi giorni, infatti, nelle segrete stanze della sede di via Matteotti, si starebbe consumando una vera e propria resa dei conti tra la componente vicina a Marco Scajola (fedele al presidente della Regione Giovanni Toti) e a quella vicina allo zio Claudio che ha già detto di essere disposto a ritirarsi solo se il nipote dovesse decidere di presentarsi in prima persona. Per questo motivo, Scajola Senior, avrebbe inserito all’interno del logo della propria lista i colori di Forza Italia, la “I” di Imperia porta i colori del tricolore.

L’ipotesi che Marco Scajola lasci il posto di assessore regionale all’urbanistica per tornare a Imperia sembra al quanto remota e per questo motivo il nome del potenziale sfidante dell’ex Ministro sarebbe già stato individuato. Forza Italia, però, deve fare i conti con il risultano non troppo entusiasmante delle elezioni politiche che la vedono al 14% dei consensi contro il quasi 19% alla Camera e al 20% al Senato della Lega di Matteo Salvini. Il “Carroccio” ora avrebbe il pallino in mano ma anche in casa Lega ci sarebbero due diverse posizioni sul nome da appoggiare o addirittura da esprimere. Da una parte il segretario provinciale Ambrosini che ha già dato l’OK a una candidatura di Scajola Senior, dall’altra il segretario regionale Edoardo Rixi, neo deputato eletto, che si è già espresso in modo contrario all’ipotesi sostenendo la linea del presidente Toti. 

Probabilmente a livello di Lega prevarrà il diktat genovese su quello locale e nei prossimi giorni, prima dell’incontro indetto da Claudio Scajola, il centrodestra unito (Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia) presenterà il proprio candidato. Un candidato, tra i nomi più sentiti c’è quello di Gianfranco Gaggero, che avrà l’appoggio non solo dei partiti e della sua classe dirigente ma anche di alcuni grandi elettori del centrodestra.

A questo punto bisognerà attendere la reazione di Claudio Scajola che almeno in apparenza sembra non voler desistere ma si sa, in politica tutto può succedere.  

 

 

Segui Imperiapost anche su: