Cultura e manifestazioni, Home — 5 settembre 2018 alle 19:39

IMPERIA: VELE D’EPOCA, SI ALZA IL SIPARIO SULLA 20ª EDIZIONE. “DA QUI PARTE LA NOSTRA SFIDA, ESSERE PROTAGONISTI NEL MONDO DEL MARE”/FOTO E VIDEO

Ha preso il via oggi la 20ª edizione delle Vele d’Epoca di Imperia nella suggestiva cornice di Calata Anselmi

di Redazione

vele epoca 2018 inaugurazione imperia

Ha preso il via oggi la 20ª edizione delle Vele d’Epoca di Imperia nella suggestiva cornice di Calata Anselmi. Un nutrito pubblico si è riunito per assistere all’inaugurazione e al tradizionale alzabandiera, sulle note dell’inno d’Italia.

Gli interventi e l’alzabandiera

Sul palco si sono susseguiti gli interventi del sindaco Claudio Scajola, del presidente di Assonautica e del presidente della Camera di Commercio Riviera Ligure di Ponente.

In prima fila, per assistere all’inaugurazione, le più alte cariche civili e militari. Presente anche l’ex sindaco Carlo Capacci, che si è intrattenuto con la delegazione proveniente da Newport.

Il discorso di Claudio Scajola per l’inaugurazione delle Vele d’Epoca

“Si apre la 20ª edizione delle Vele d’Epoca di Imperia. Sono lieto di dare a nome della città un affettuoso benvenuto alle barche, ai comandanti, agli equipaggi, che numerosi gremite ancora una volta questo porto, creando una cornice suggestiva che esalta la bellezza della nostra Imperia.

So che il raduno di Imperia ha sempre avuto un posto particolare nei cuori degli armatori perchè qui avete sempre colto che tutta la città si stringe accanto a voi.

Abbiamo bonificato l’intera area e abbiamo conferito un aspetto più accogliente. La stessa disposizione degli stand, a cui ha provveduto con grande professionalità Assonautica, credo che abbia già colto l’apprezzamento di ciascuno di voi, così come quello dei visitatori che affluiranno nei prossimi giorni.

Ringrazio Assonautica per una perfetta organizzazione, lo Yacht club Imperia per la parte velica , la GoImperia e tutte le strutture comunali che si sono impegnate assiduamente e che hanno contribuito assieme ad altri enti all’organizzazione di questo evento.

Un ringraziamento particolare, doveroso, ma anche sentito a Panerai, titolare del circuito, main sponsor e a tutti i partner che hanno consentito di realizzare un evento così significativo.

A dispetto degli anni che passano, le Vele d’Epoca di Imperia sono ancora un evento nel pieno della loro vitalità, ma dobbiamo fare ancora di più. Far crescere ulteriormente questa manifestazione. Farla conoscere dentro, ma anche oltre i nostri confini.

Anche da questa manifestazione parte la sfida che attende la città di Imperia. Essere attrice protagonista sullo scenario nazionale e internazionale nel mondo del mare.

L’economia blu, lo segnalano ormai da anni importanti studi, è in grado di generare investimenti, quindi ricchezza e occupazione, sempre legati al tema della sostenibilità ambientale e della salvaguardia del nostro magnifico patrimonio naturale.

La vela, tra le tante opportunità legate al mare, può essere un volano per Imperia, così come dimostrano già le numerose manifestazioni che si svolgono qui nella nostra città e altre che verranno.

Sono certo, autorità , ospiti delle imbarcazioni, cittadini di Imperia,  che la 21ª edizione fra due anni riuscirà a offrirvi una cornice portuale ulteriormente migliorata e definita. Ancor più accogliente, con l’uscita del nuovo porto dalle secche nel quale è stato trascinato. Questa non è solo una speranza, ma è un impegno. Ogni sforzo sarà fatto in questa direzione.

Auguro a voi tutti, protagonisti di questa ormai storica regatta, di godere appieno in questi 5 giorni delle bellezze di Imperia. Auguro a tutti con i vostri preziosi legni, una competizione che sia avvincente e assolutamente sportiva. Auguro a tutti voi marinai un buon vento”.

L’intervista di ImperiaPost al sindaco Claudio Scajola

“Abbiamo iniziato un lavoro importante per cercare di risolvere i contenziosi che gravitano intorno a questo porto che è stato trascinato nelle secche di vicende giudiziarie interminabili, dove quelle penali sono finite, ma restano quelle civili e le richieste danni. Stiamo lavorando per risolverle.

E nel contempo facciamo quello che è già compatibile per migliorare e progredire la costruzione di questo porto. Come avete visto, il muro verso la Capitaneria, verso il Museo Navale, l’abbiamo buttato giù e abbiamo creato un altro ulteriore passo per rendere questo porto ancora più bello e questa città ancora più vivibile e che possa attirare turisti e fare economia.

Auspicio per le Vele d’Epoca? In un momento di difficoltà economica come quello che viviamo, con i nuovi organismi di Assonautica nati pochi mesi fa, con l’amministrazione comunale che ha festeggiato da pochi giorni i due mesi, è un miracolo questo evento odierno.

Bravissimi gli organizzatori, tutto il Comune è stato impegnato in tutti in settori per dare una mano. Avete visto che l’accoglienza in banchina non è mai stata così bella, così come la dislocazione, la ricchezza e la qualità degli stand. E poi la cosa principale, gli attori protagonisti, cioè le vele.

Sono più di 60. Un buon dato, due mesi fa eravamo più pessimisti. Soprattutto imbarcazioni di grande pregio. Quindi, mi pare che in questo momento di congiuntura economica difficile, di clima molto triste sull’economia della nostra nazione e in uno scenario globale di difficoltà, abbiamo fatto molto bene e faremo ancora meglio nel futuro”.

Vele d’epoca 2018: i video dell’inaugurazione

Le imbarcazioni

Numerose le barche importanti (58 in totale) che parteciperanno al raduno: dal colossale schooner Atlantic, il 23 metri S.I. Cambria, la coppia dei Moonbeam e Manitou del 1937, sul quale navigava il presidente J.F. Kennedy.
Eva è invece il 17 metri del 1906 di proprietà di Pete Townshend, leader e chitarrista del mitico gruppo rock The Who.

Non mancano lo storico Il Moro di Venezia I che fu di Raul Gardini, oppure Emilia del 1930, commissionata all’epoca dal senatore Giovanni Agnelli ai cantieri Costaguta di Genova. La Marina Militare schiererà sulla linea di partenza Stella Polare del 1965 e Corsaro II del 1960, due delle imbarcazioni sulle quali continuano ad addestrarsi gli allievi ufficiali dell’ Accademia Navale di Livorno.

In regata a Imperia anche Vistona del 1937, il cutter aurico che, oltre ad avere partecipato al primo raduno imperiese nel 1986, può vantarsi del titolo di imbarcazione con il più elevato numero di presenze a questo raduno. Tra le nuove iscritte anche Barbara, yawl bermudiano lungo 18 metri varato nel 1923 presso il famoso cantiere inglese Camper & Nicholsons, splendente dopo un restauro durato oltre tre anni.

Il programma

Mercoledì 5 settembre

  • Ore 19.30 Inaugurazione installazione fotografica “Il vento della Vita” a cura di Settimio Benedusi – Calata Anselmi
  • Ore 21.00 Wifi Silent Concert – Calata Anselmi
  •  Ore 23.00 Dj Set “We are for beat” DJ Gliso – Palco Spettacoli / Calata Anselmi

Giovedì 6 settembre

  • Ore 11.00 Prima regata
  • Ore 19.00 Cooking race a cura di Gambero Rosso – Città del Gusto Torino – Palco Calata Anselmi
  • Ore 22.00 Spettacolo Fontane Danzanti – Calata Anselmi
  • Ore 22.30 Concerto Live “The Wavers 51” – Palco Calata Anselmi

Venerdì 7 settembre

  • Ore 11.00 Seconda regata
  • Ore 18.30 Show cooking a cura di Gambero Rosso – Città del Gusto Torino – Kitchen area
  • Ore 19.00 “Due tipi da ridere” Viviana Porro & Franco Rossi direttamente da Colorado Cafè e Zelig – palco Calata Anselmi
  • Ore 20-22 Marching Band – Borgo Marina & Calata Anselmi
  • Ore 22.30 Concerto live “Time Machine” – Palco Calata Anselmi

Sabato 8 settembre

  • Ore 11.00 Terza regata
  • Ore 17.00 Annullo Filatelico Temporaneo – Calata Anselmi
  • Ore 18.30 Show cooking a cura di Gambero Rosso – Città del Gusto Torino – Kitchen area
  • Ore 18.30 Premiazione 9 Concorso Internazionale di Decorazione Floreale a cura di E.D.F.A. Imperia- Palco Spettacoli / Calata Anselmi
  • Ore 22.30 Spettacolo pirotecnico musicale – si consiglia al pubblico di seguire lo spettacolo dal Molo San Lazzaro, Banchina Medaglie d’Oro o dal Parco Urbano San Leonardo

Domenica 9 settembre

  • Ore 10.00 La Grande Parata – Molo Lungo di Porto Maurizio
  • Ore 12.00 Quarta regata
  • Ore 17.00 Concerto a cura della Banda di Presidio del Comando Marittimo Nord – Palco Calata Anselmi
  • Ore 17.30 Premiazione finale e cerimonia di chiusura – Palco Calata Anselmi