Migranti: Gendarmerie spruzza spray urticante su treno Ventimiglia-Nizza. Pendolari intossicati, nuove tensioni Italia-Francia/Video

Cronaca

Per verificare la presenza di migranti irregolari, la polizia francese avrebbe spruzzato spray urticante, creando non pochi problemi ai passeggeri.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Sale la tensione tra Italia e Francia. Dopo le diatribe di Governo, conclusesi con la decisione del presidente Macron di far richiamare l’ambasciatore francese a Roma, un episodio controverso rischia di inasprire nuovamente i toni. 

Questa mattina, infatti, un treno proveniente da Ventimiglia e diretto a Nizza, con a bordo molti pendolari frontalieri, è stato fermato dalla polizia francese alla frontiera con l’obiettivo di verificare la presenza di migranti irregolari nascosti in una toilette.

La Gendarmerie, secondo quanto raccontato dall’On. Flavio Di Muro (Lega), avrebbe utilizzato metodi forti, sino ad arrivare allo spray urticante, creando non pochi problemi ai passeggeri.

Di Muro, oltre a condannare fermamente il comportamento della Polizia Francese, ha annunciato di non voler partecipare alla manifestazione organizzata dal Sindaco di Nizza per ribadire i legami storici di collaborazione e amicizia tra Italia e Francia, invitando i Sindaci del ponente ligure a fare altrettanto. 

Nei giorni scorsi, lo ricordiamo, il Sindaco di Imperia Claudio Scajola aveva proiettato la bandiera francese sulla facciata del Comune in segno di vicinanza alla Francia. Una decisione che aveva scatenato una valanga di polemiche. 

Spray urticante sul treno Ventimiglia-Nizza: la rabbia dell’On. Flavio Di Muro

“Oggi è accaduto un fatto gravissimo – ha scritto sul proprio profilo Facebook l’On. Di Muro, pubblicando anche un videosu un treno proveniente da Ventimiglia e diretto a Nizza. La polizia francese ha utilizzato metodi drastici per ricercare e fermare dei migranti presenti sul convoglio. Un’attività che va avanti da anni ma che mai era arrivata a questo livello di violenza.

È stato utilizzato addirittura dello spray urticante che ha colpito i passeggeri, molti dei quali lavoratori frontalieri italiani. È l’ennesimo atto unilaterale e ostile da parte della Francia. Anche questa volta ne fanno le spese i cittadini italiani, e per questo informerò subito le autorità competenti.

Capisco che si cerchi tutti i giorni di gettare acqua sul fuoco nei rapporti Italia/Francia ma non possiamo chiudere gli occhi davanti a questo fatto.

Il Governo italiano (additato di ‘lebbra nazionalista’) non usa spray e ganasce alla stazione di Ventimiglia, non blocca strade e autostrade, non ritira l’ambasciatore.

Per domani il Sindaco di Nizza ha organizzato una manifestazione di amicizia: io non partecipo a questa farsa e invito i Sindaci del Ponente a fare altrettanto.

Auspico una netta e unanime presa di posizione di tutto il mondo politico, il tempo del buonismo da salotto deve finire. La mia più sentita vicinanza ai passeggeri e ai frontalieri coinvolti”.

++ SPRAY URTICANTE E GANASCE. FRANCIA VERGOGNA. – video amatoriale ++Oggi è accaduto un fatto GRAVISSIMO su un treno proveniente da Ventimiglia e diretto a Nizza. La polizia francese ha utilizzato metodi drastici per ricercare e fermare dei migranti presenti sul convoglio. Un'attività che va avanti da anni ma che mai era arrivata a questo livello di violenza.È stato utilizzato addirittura dello spray urticante che ha colpito i passeggeri, molti dei quali lavoratori frontalieri italiani.È l'ennesimo atto unilaterale e ostile da parte della Francia. Anche questa volta ne fanno le spese i cittadini italiani, e per questo informerò subito le autorità competenti.Capisco che si cerchi tutti i giorni di gettare acqua sul fuoco nei rapporti Italia/Francia ma non possiamo chiudere gli occhi davanti a questo fatto.Il Governo italiano (additato di "lebbra nazionalista") non usa spray e ganasce alla stazione di Ventimiglia, non blocca strade e autostrade, non ritira l'ambasciatore.Per domani il Sindaco di Nizza ha organizzato una manifestazione di amicizia: IO NON PARTECIPO a questa farsa e invito i Sindaci del Ponente a fare altrettanto.Auspico una netta e unanime presa di posizione di tutto il mondo politico, il tempo del buonismo da salotto deve finire.La mia più sentita vicinanza ai passeggeri e ai frontalieri coinvolti. Flavio Di Muro

Pubblicato da Flavio Di Muro su Giovedì 14 febbraio 2019

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!