Imperia: crea pagina Facebook ironica su Angelo Dulbecco, 33enne a processo/La storia

Giudiziaria Imperia

E’ costata cara a un 33enne imperiese la creazione della pagina Facebook “Dulbe che fa cose” con l’obiettivo di ironizzare sul coordinatore regionale dei giovani di Forza Italia Angelo Dulbecco.

E’ costata cara a un 33enne imperiese la creazione della pagina Facebook “Dulbe che fa cose” con l’obiettivo di ironizzare sull’ex consigliere comunale, oggi assessore a Caravonica e coordinatore regionale dei giovani di Forza Italia Angelo Dulbecco.

Per il 33enne, infatti, difeso dall’avvocato Giovanni Musso, è scattata una denuncia per diffamazione e sostituzione di persona. 

Pagina ironica su ex consigliere Dulbecco: 33enne a processo

Il 33enne è finito a processo in quanto sulla pagina Facebook “Dulbe che fa cose” (oggi non più esistente) venivano pubblicate “immagini e fotomontaggi vari raffiguranti il volto del Dulbecco ed associate a situazioni grottesche o ridicole e così denigratorie” e in quanto la pagina “induceva gli utenti del social network a in errore in ordine alla provenienza e origine del profilo, sostituendo illegittimamente la propria persona a quella del Dulbecco o comunque attribuendosi un falso nome”.

Il processo ha preso il via oggi, lunedì 1 aprile, presso il Tribunale di Imperia davanti al giudice Marta Maria Bossi. Dulbecco è rappresentato dall’avvocato Piera Poillucci.

Dulbecco, lo ricordiamo, nei mesi scorsi è salito agli onori della cronaca per aver denunciato 102 persone colpevoli, a suo dire, di averlo insultato in relazione a un post su Dj Fabo e l’eutanasia (“Hitler almeno lo faceva gratis”), scatenando anche la reazione della blogger Selvaggia Lucarelli. Il processo è tuttora in corso.

Segui Imperiapost anche su: