Maltempo, frana in via Sant’Agata. Progetto Imperia: “Frazione a rischio isolamento. È ora di agire, non di proclami”

Imperia Politica

La nota stampa dei consiglieri comunali di “Progetto Imperia”, Alessandro Savioli e Luca Lanteri.

“Prima di tirare le orecchie ai cittadini, ai lavoratori, ai dipendenti, il Sindaco e l’Amministrazione pensino ad amministrare bene e non cerchino capri espiatori”. Lo affermano in una nota stampa i consiglieri comunali di “Progetto Imperia”, Alessandro Savioli e Luca Lanteri.

In particolare, i consiglieri si riferiscono alla frana che ha interessato un tratto di via Sant’Agata, causata dal maltempo dello scorso ottobre 2018.

Frana via Sant’Agata: Progetto Imperia chiede intervento urgente

“A seguito delle diverse segnalazioni di cittadini e in ultima fase quella dell’ex Consigliere Comunale Fulvio Balestra, esponente di Progetto Imperia, i consiglieri Comunali Alessandro Savioli e Luca Lanteri intervengono in particolare sulla frana che ha interessato la strada comunale di collegamento alla frazione Sant’Agata e sull’incuria generale.

“Siamo seriamente preoccupati per le condizioni della strada per la frazione S. Agata interessata da erosione a causa del crollo a valle del muro di sostegno dopo gli eventi atmosferici del mese di ottobre 2018. Il tempo passa, l’amministrazione non è ancora intervenuta, tranne che per recintare l’area, nonostante l’intervento sia urgente e i rischi di isolamento della frazione siano evidenti in caso di ulteriori forti piogge.

I primi giorni di marzo è stato pubblicato un “Avviso alla cittadinanza” con il quale il Sindaco avvisa i cittadini proprietario o conduttori di terreni di provvedere alla manutenzione degli immobili adiacenti alle strade pubbliche e che in caso di mancata esecuzione prenderà mediante emissione di specifico atto (ordinanza) inoltrato ai soggetti inadempienti. Il Sindaco su tate iniziativa dichiarava “le situazioni di precarietà e incuria non sono tollerabili per questioni di sicurezza e decoro urbano”.

Prima di tirare le orecchie ai cittadini, ai lavoratori, ai dipendenti, il Sindaco e l’Amministrazione pensino ad amministrare bene e non cerchino capri espiatori (come nel caso dell’operaio Teknoservice) soprattutto l’Amministrazione sia da esempio per tutti iniziando a curare quanto gli spetta a partire da muri, strade, decoro urbano. È ora di agire, non solo proclami. La situazione di degrado attuale è sotto gli occhi di tutti.

Il mago Merlino e la bacchetta magica esistono solo nel mondo delle favole”.

Segui Imperiapost anche su: