Imperia: Libera contro le mafie trasloca a Gorleri, Fossati replica alla minoranza. “Creato caso mediatico inesistente”

Consigli comunali Imperia Politica

L’evento di Libera si è svolto lo scorso 19 luglio a Diano Gorleri.

“Bisognerebbe evitare di creare un caso mediatico dove non c’è, lo ritengo inaccettabile”. Lo ha affermato il vice Sindaco Giuseppe Fossati rispondendo a un’interrogazione presentata dai consiglieri del gruppo “Progetto Imperia”, Alessandro Savioli e Luca Lanteri, in cui chiedevano spiegazioni sui tempi di rilascio dell’autorizzazione per organizzare la manifestazione dedicata all’anniversario della morte del Giudice Paolo Borsellino e della sua scorta, richiesta dall’associazione Libera, svoltosi poi a Diano Gorleri.

Question time Progetto Imperia su manifestazione contro le mafie

“Con la presente si chiede di inserire nel primo Consiglio Comunale la seguente question time:

considerato:

che il 19 luglio scorso era il triste anniversario della morte del Giudice Paolo Borsellino e della sua scorta;

che purtroppo la mafia ad Imperia e Provincia ancora oggi esiste (come da ultime relazioni della DIA che inseriscono la Provincia di Imperia tra le Provincie più a rischio dell’intero territorio nazionale);

che sono diversi anni che l’associazione Libera organizza un evento nella nostra città per ricordare e non dimenticare quanto accaduto al Giudice Paolo Borsellino e alla sua scorta (fiaccolate, musica, canti, arte, teatro, testimonianze…);

che per la prima volta l’importante manifestazione è stata organizzata fuori dal territorio imperiese in un circolo privato per tardivo rilascio dell’autorizzazione comunale della Città dì Imperia, autorizzazione arrivata solo via pec il giorno prima giovedì 18 luglio, che di fatto non ne ha consentito l’organizzazione nei tempi e modi dovuti 

si chiede

di conoscere le motivazioni del rilascio tardivo dell’autorizzazione da parte del Comune di Imperia”.

Giuseppe Fossati, vice Sindaco

“Per la precisione – ha spiegato il vice sindaco Fossati – l’autorizzazione è arrivata il 16. Due giorni dopo l’associazione ha ringraziato dicendo che l’avrebbe organizzata altrove, quindi, se avessero voluta farla a Imperia avrebbero potuto. Bisognerebbe evitare di creare un caso mediatico dove non c’è, lo ritengo inaccettabile”.

Alessandro Savioli, consigliere Progetto Imperia

“Non è possibile questo disinteresse da parte dell’amministrazione – ha replicato Savioli – dato che è il secondo anno di fila che alla manifestazione ( lo scorso anno si è svolta a Villa Grock), nessun membro dell’Amministrazione ne ha preso parte”.

 

Segui Imperiapost anche su: