Imperia: slitta avvio nuovo appalto rifiuti. Il 5 febbraio 2020 decisione Tar su ricorso Docks Lanterna

Attualità Imperia

Per garantire il servizio di raccolta rifiuti il Comune di Imperia, tramite il Sindaco Claudio Scajola, provvederà a firmare una nuova proroga alla Teknoservice.

Slitta ufficialmente l’avvio del nuovo appalto rifiuti a Imperia. Nel corso dell’udienza odierna, infatti, Comune di Imperia e Docks Lantera, società ricorrente contro l’aggiudicazione del servizio alla De Vizia, hanno trovato un accordo per ottenere nel più breve tempo possibile un giudizio nel merito, evitando fasi cautelari.

Di fatto, dunque, il Tar non si è pronunciato (diversamente da quanto apparso su alcuni organi di informazione) sulla richiesta di sospensiva della Docks, ma si pronuncerà direttamente nel merito il prossimo 5 febbraio.

Sino a quella data, dunque, per garantire il servizio di raccolta rifiuti (il nuovo appalto avrebbe dovuto prendere il via il prossimo 1 dicembre) , il Comune di Imperia, tramite il Sindaco Claudio Scajola, provvederà a firmare una nuova proroga alla Teknoservice.

Imperia: slitta ufficialmente avvio nuovo appalto rifiuti

“In riferimento al nuovo servizio di igiene ambientale –  si legge in una nota stampa inviata dal Comune di Imperia – si comunica che nell’udienza odierna di fronte al TAR Liguria le parti hanno convenuto che è comune interesse arrivare nei tempi più brevi possibile ad una decisione definitiva nel merito, evitando fasi cautelari. Pertanto il TAR ha fissato l’udienza di merito alla prima data utile (5/2/2020), a fronte di un impegno delle parti ad astenersi da ulteriori iniziative in questo breve lasso di tempo.

L’Amministrazione Comunale si adeguerà alle decisioni che verranno assunte e, nel frattempo, garantirà comunque il servizio di igiene ambientale nella Città di Imperia”.

Segui Imperiapost anche su: