Imperia: offese Angelo Dulbecco sui social, 34enne condannato per diffamazione/La sentenza

Giudiziaria Imperia

Giribaldi era accusato anche di sostituzione di persona, ma è stato assolto da questo capo di imputazione.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

È stato condannato al pagamento di 500 euro di multa e 500 euro di risarcimento danni Gionata Giribaldi, il 34enne accusato di diffamazione per aver creato la pagina Facebook “Dulbe che fa cose”, con l’obiettivo di ironizzare sull’ex consigliere comunale, oggi coordinatore regionale dei giovani di Forza Italia Angelo Dulbecco.

Giribaldi era accusato anche di sostituzione di persona, ma è stato assolto da questo capo di imputazione perché “il fatto non sussiste”.

Pagina fb ironica su ex consigliere Dulbecco: condannato 34enne

Nella scorsa udienza, il Pm Molinari aveva chiesto 1 anno e 6 mesi di carcere per l’imputato, Gionata Giribaldi. La parte offesa, rappresentata dall’avvocato Piera Poillucci, aveva chiesto la condanna e il risarcimento danni, con provvisionale, mentre la difesa, rappresentata dall’avvocato Giovanni Musso, l’assoluzione.

Questa mattina, è arrivata la sentenza, in Tribunale a Imperia, del giudice monocratico Alice Serra, con la condanna di Giribaldi per diffamazione al pagamento di 500 euro di multa, 500 euro di risarcimento, oltre al pagamento delle spese legali per un importo pari a 2.500 euro, con sospensione condizionale della pena. Assolto invece dall’accusa di sostituzione di persona.

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!