Coronavirus: nuova stretta del Governo. Mascherine obbligatorie, locali chiusi alle 23 e feste a numero ridotto / Ecco il nuovo DPCM

Coronavirus Provincia

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte presenterà il nuovo DPCM oggi al Consiglio dei Ministri e potrà essere varato dopo il passaggio in Parlamento.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Obbligo di mascherine anche all’aperto, chiusura anticipata dei locali, feste private a numero ridotto. Sono queste alcune delle misure anti-Coronavirus attese con il nuovo DPCM che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte presenterà oggi al Consiglio dei Ministri e che potrà essere varato dopo il passaggio in Parlamento.

Coronavirus: in arrivo nuovo DPCM, attese nuove misure restrittive

Con il costante aumento dei nuovi casi di Covid 19 in tutta Italia (ieri si sono registrati 2.578 nuovi contagi), cresce la preoccupazione del Governo che è orientato a introdurre nuove misure restrittive (quelle attuali sono valide fino al 15 ottobre) per evitare che la situazione possa ulteriormente peggiorare.

In particolare, nel corso della riunione di ieri sera a Palazzo Chigi, il ministro della Salute Roberto Speranza ha presentato una serie di proposte, tra cui l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto in tutta Italia.

La decisione su questa e sulle altre misure sarà presa dopo il confronto con il Parlamento e l’adozione del nuovo DPMC.

Oltre alla mascherina obbligatoria sempre, anche all’aperto, altre norme restrittive riguarderebbero la chiusura anticipata dei locali notturni alle ore 23 e la definizione di un numero massimo di persone per feste o cerimonie private, per evitare assembramenti e possibili contagi.

Un altro provvedimento sarebbe quello di vietare alle singole Regioni di adottare misure anti contagio meno restrittive di quelle nazionali, per scongiurare il caos “discoteche” avvenuto questa estate.

L’obbiettivo è quello di evitare la ripresa incontrollata della circolazione del virus per tutelare la salute dei cittadini e per scongiurare un nuovo lockdown, che porterebbe a catastrofiche conseguenze sul profilo economico del paese.

Il nuovo DPCM con le nuove misure anti contagio potrebbe essere firmato nella sera di martedì 6 ottobre, dopo il confronto del Presidente del Consiglio con il Parlamento.

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!