Imperia: da Genova per chiedere l’elemosina, richiedente asilo multato da Polizia Municipale

Cronaca Cronaca Imperia

Un giovane richiedente asilo, nigeriano, di 28 anni, regolare in Italia è stato multato per violazione del Dpcm anti-covid che vieta gli spostamenti tra comuni.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Un giovane richiedente asilo, nigeriano, di 28 anni, regolare in Italia, ma residente a Genova, è stato multato dalla Polizia Municipale, questo pomeriggio, a Imperia, in via Cascione, dalla Polizia Municipale, per violazione del Dpcm anti-covid che vieta gli spostamenti tra comuni.

Imperia: da Genova per chiedere l’elemosina, multato

Nel dettaglio, il giovane, in compagnia di due coetanei, chiedeva l’elemosina in via Cascione quando si è imbattuto nell’assessore alla Polizia Municipale del Comune di Imperia Antonio Gagliano.

L’assessore, dopo aver verificato che i tre venivano da Genova, ha allertato la Polizia Municipale. Una volta intervenuti, gli agenti hanno identificato uno dei tre giovani (altri due si sono allontanati) elevandogli una sanzione pari a 400 euro per violazione del Dpcm.

“Mi hanno chiesto l’elemosina – dichiara a ImperiaPost Gagliano – Appena ho saputo che venivano da Genova ho allertato la Polizia Municipale. A prescindere dal fatto che poi la multa venga pagata o meno, abbiamo ritenuto necessario elevare la sanzione per dare un segnale. Bisogna rispettare le regole, perché siamo in un momento delicato. Da lunedì attiveremo controlli serrati, in borghese, anche davanti ai supermercati e alla stazione”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!