Imperia: un mare a chiazze bianche davanti al depuratore. Chi pagherà per un simile scempio?/Foto e Video

Cronaca Cronaca Imperia

Il mare mosso degli ultimi giorni ha fatto venire a galla chiazze bianche, accompagnate da miasmi maleodoranti.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Chiazze bianche e miasmi maleodoranti. Così si presenta questa mattina il tratto di mare dove insiste il tubo di mandata del depuratore, dal quale, da mesi, a causa di una rottura, fuoriescono reflui fognari trattati che per legge dovrebbero essere portati in mare aperto, a 1.5 km di distanza dalla costa e a 30 metri di profondità.

Il Comune di Imperia, dopo un braccio di ferro a colpi di diffide con Rivieracqua, ha affidato la riparazione della tubatura alla Marittima Service Group, ma l’intervento non inizierà prima di alcuni mesi. Nel frattempo, dunque, la tubatura continua a sversare in mare. Chi pagherà per questo scempio?

Imperia: reflui scaricati in mare, chiazze bianche davanti al depuratore

Il mare mosso degli ultimi giorni ha fatto venire a galla evidenti chiazze bianche, accompagnate da miasmi maleodoranti, proprio nei pressi della tubatura danneggiata. 

Senza addentarsi in analisi specifiche, che non ci competono, appare evidente la situazione di profondo degrado che si protrae ormai da mesi. Il primo documento ufficiale che attesta la rottura della tubatura, infatti, risale al settembre scorso (ma c’è chi sostiene che il danno sia antecedente).  Da allora, lo sversamento in mare di reflui che per legge dovrebbero essere portati in mare aperto, a 1.5 km di distanza dalla costa e a 30 metri di profondità,  è stato continuo, senza interruzione.

Uno sversamento prolungato può portare dei problemi, in particolare di eutrofizzazione dell’acqua, fenomeno che può causare una proliferazione di batteri e la morte degli altri organismi. 

Possibile che si debba aspettare ancora mesi? Perché nessuna istituzione si è attivata nei tempi dovuti benché persista una situazione di palese illegalità? Può un comune costiero, con bandiera blu, avere un tratto di mare in queste condizioni? 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!