Imperia: Comune dichiara guerra a chi “brucia” il rosso, indetto bando per sistemi rilevamento infrazioni. “Ecco dove li installeremo”

Attualità Imperia

Il Comune dichiara guerra ai passaggi con il semaforo rosso agli incroci stradali. Sull’albo pretorio, infatti, è stato pubblicato un bando per l’affidamento del servizio di noleggio di sistemi di rilevamento delle infrazioni semaforiche.

Nel dettaglio, le apparecchiature saranno installate presso gli incroci stradali sull’argine sinistro, all’altezza della nuova stazione, e al bivio per Poggi. Entrambi luoghi dove, negli anni, si sono verificati gravi sinistri.

Imperia: passaggi con semaforo rosso, Comune lancia bando per sistema rilevamento infrazioni

Il servizio di noleggio del sistema di rilevamento delle infrazioni semaforiche avrà la durata di 60 mesi a decorrere dalla data di installazione o consegna dell’apparecchiatura. Il bando sarà aggiudicato con il criterio del prezzo più basso.

L’importo previsto, nel quinquennio, è presumibilmente di circa 60.000 euro.

Ecco alcuni dettagli sulle caratteristiche del sistema:

  • deve consentire la rilevazione delle infrazioni con il passaggio del semaforo rosso attraverso l’utilizzo della tecnologia ritenuta più opportuna e possibilmente con esclusione di utilizzo di spire sull’asfalto (la cui installazione resterebbe a carico del fornitore il quale dovrebbe provvedere al corretto ripristino della sede stradale oltre a mantenere funzionanti le spire per tutta la durata del nolo);
  • l’apparecchiatura deve potersi collocare in posizione elevata in modo che sia protetta da eventuali azioni vandaliche, adeguatamente protetta e fissata in modo da resistere a qualunque sollecitazione esterna ma garantendo la copertura di tutta la sede stradale dell’intersezione (ivi compresa la palina semaforica) ai fini delle riprese video e fotografiche ( carreggiata a unica corsia per senso di marcia anche se la ripresa video deve garantire la visione dell’intera carreggiata ).
  • deve presentare una elevatissima accuratezza nella rilevazione delle infrazioni dovendo riconoscere le targhe posteriori delle diverse tipologie di veicoli (autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori), a qualsiasi velocità di transito e in qualunque condizione di traffico sia canalizzato che non canalizzato, oltre che in qualsiasi condizione ambientale diurna o notturna.