Imperia: “Nostri figli in pericolo per recarsi a scuola”. Nel mirino dei genitori attraversamento pedonale in via Nazionale. “L’amministrazione intervenga”/Le immagini

Attualità Imperia

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione  Aiutateci ad informarvi! Mario Criscuolo, rappresentante dei genitori della scuola secondaria di Castelvecchio, torna ad appellarsi al nostro giornale, per segnalare la pericolosità dell’attraversamento pedonale di via Nazionale, nei pressi della scuola. Nelle scorse settimane, Criscuolo aveva inviato una lettera aperta all’assessore Antonio Gagliano, per  chiede la presenza di un […]

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Mario Criscuolo, rappresentante dei genitori della scuola secondaria di Castelvecchio, torna ad appellarsi al nostro giornale, per segnalare la pericolosità dell’attraversamento pedonale di via Nazionale, nei pressi della scuola.

Nelle scorse settimane, Criscuolo aveva inviato una lettera aperta all’assessore Antonio Gagliano, per  chiede la presenza di un agente della Polizia Locale, nei pressi dell’attraversamento pedonale di via Nazionale, all’entrata e uscita degli alunni da scuola.

Imperia: attraversamento pedonale in via Nazionale pericoloso. La segnalazione di un lettore

“A nome dei rappresentanti dei genitori della Scuola Primaria e della scuola Secondaria di Castelvecchio, sono, nuovamente, a segnalare la pericolosità degli attraversamenti pedonali utili ai ragazzi per recarsi presso i due plessi scolastici. Più di una volta ho segnalato la pericolosità degli attraversamenti pedonali lungo via Nazionale, più precisamente all’altezza del civico 10 per quanto riguarda il plesso della secondaria, e del civico 170 per quanto riguarda la primaria di Castelvecchio.

Pochi mesi fa, sulle strisce pedonali che portano alla secondaria di Castelvecchio, una ragazza fu investita, per fortuna con lievi conseguenze. Pochi giorni fa, invece, sull’attraversamento pedonale che porta alla primaria di Castelvecchio stava per succedere la medesima cosa, sventato grazie alla prontezza di riflessi del genitore.

Quando la ragazza fu investita, chiedemmo a gran voce maggiore sicurezza sugli attraversamenti pedonali citati, ma la nostra fu, purtroppo, una richiesta inascoltata, di cui non fummo degni,neanche, di una risposta da parte dell’Amministrazione Comunale.

Siamo arrivati al punto che, nell’attraversamento pedonale che porta alla secondaria di Castelvecchio, un valoroso nonno, di sua iniziativa, e a cui va il ringraziamento di tutti i genitori, svolge la funzione, a rischio della sua incolumità, da “nonno vigile” per rendere più sicuro quell’attraversamento pedonale. È una cosa normale? È normale non essere ascoltati? È normale non rendere sicure le strisce pedonali che ogni giorno vengono attraversati, sommando i due plessi, da circa 350 ragazzi/bambini? Lascio a chi legge ogni giudizio in merito…

Nelle segnalazioni precedenti sono state avanzate delle possibili soluzioni, ma visto la totale assenza di risposta, questa volta non verranno avanzate proposte e soluzioni, che sicuramente l’Amministrazione Comunale può dare. Questa volta, 350 famiglie pretendono maggiore sicurezza per i bambini di Castelvecchio, sia della scuola primaria, sia di quella secondaria, per evitare di dover assistere a sinistri ben più gravi”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!