San Bartolomeo al Mare: lutto per la scomparsa, a 62 anni, di Silvano Olivieri. “Autista del pulmino scolastico, persona solare e benvoluta da tutti”/Il ricordo

Cronaca Golfo Dianese

L’Amministrazione comunale di San Bartolomeo al Mare esprime il proprio cordoglio e quello di tutti gli abitanti per la scomparsa di Silvano Olivieri, 62 anni, avvenuta improvvisamente questa notte.

Silvano Olivieri era da molti anni l’autista del Comune di San Bartolomeo al Mare. Era una persona educata, simpatica, benvoluta da tutti e con un ottimo rapporto con bambini, famiglie, insegnanti e amministrazione.

Lascia la moglie Maria Alessi, ex dipendente del Comune di Diano Marina, e i due figli Ilaria e Gabriele. Le esequie si svolgeranno lunedì mattina alle 10, a Diano Castello.

Al cordoglio per la scomparsa di Silvano Olivieri si uniscono anche Marcello Bellacicco, della lista civica “Diano Marina” e tutto il gruppo consiliare di San Bartolomeo al Mare “Insieme si Può”.

San Bartolomeo al Mare in lutto per la scomparsa di Silvano Olivieri

“Abbiamo appreso con sconcerto della prematura scomparsa di Silvano Olivieri – fa sapere Marcello Bellacicco Oltre ad essere ancora giovane e Amico di tutti noi, Silvano era indubbiamente un vero Figlio del Golfo Dianese, perché aveva legato la sua vita un po’ a tutti i luoghi del nostro Territorio. Solare ed estroverso era conosciuto da tanti, per cui lascerà un vuoto.
Alla Famiglia la nostra più sincera vicinanza”.

Persona solare che lascia un vuoto umano incolmabile – lo afferma il gruppo di “Insieme si Può” nella nota di cordoglio – Dal 1995 è stato il sorriso e la battuta che accompagnava i nostri assonnati ragazzi a scuola, con pazienza sopportava il trambusto del ritorno a casa e riusciva con tutti a creare un legame che faceva sentire i nostri “piccoli” importanti ed accuditi, un legame esteso alle loro famiglie anche oltre i tempi della scuola.

Un uomo consapevole della delicatezza del suo incarico, una presenza confortante ed affidabile, quasi paterna. Un uomo che ha svolto il suo lavoro con umanità, oltre che con professionalità, tanto da rappresentare una figura di riferimento, oltre che di dolce memoria, in generazioni di alunni che si sono susseguite a bordo del suo e del loro pulmino.

Stringiamo Maria, Ilaria e Gabriele in un grande abbraccio in questo triste momento, che i ricordi e l’amicizia che molti di noi conservano, sia loro di – pur minimo – conforto”.