Apricale: festa di Natale per i nonni della Residenza del Sollievo Anselmo Pisano. Occasione per celebrare anche i 20 anni della Cooperativa Tema/Foto e Video

Attualità Cultura e manifestazioni Entroterra

Festa di Natale per la Residenza del Sollievo Anselmo Pisano di Apricale. Anzi, una doppia festa, perché nell’occasione sono stati celebrati anche i 20 anni di attività della Cooperativa Tema che, gestisce la struttura, con il supporto della Fondazione Iolanda Ferrara.

Il Vescovo di Ventimiglia – Sanremo monsignor Antonio Suetta ha celebrato la messa e i nonni hanno poi brindato insieme a tutto lo staff, in un’atmosfera come sempre gioiosa e famigliare.

Le Residenze del Sollievo Anselmo Pisano di Apricale e Antonio Taggiasco di Bajardo, non sono soltanto case di riposo, ma offrono anche vacanze per la terza età, con brevi e lunghi soggiorni, centri benessere e servizi di recupero, riabilitazione e fisioterapia.

Nel nuovo anno sorgerà ad Apricale anche “Casa Iolanda”, con altri otto posti letto

Sottolinea Teresa Marco, presidente della Cooperativa Tema: “La nostra Cooperativa si è aggiudicata la struttura di Apricale e dal 15 ottobre del 2015 abbiamo iniziato questo cammino. Cerchiamo di sorridere alla vita e speriamo di ricominciare a ritrovare una normalità. Ci mancano infatti le feste con le famiglie e le nostre gite, che ci auguriamo di tornare a fare presto. Gli incontri oggi si fanno attraverso un vetro, che abbiamo chiamato la finestra della speranza. Colgo l’occasione per augurare un sereno Natale a tutti gli ospiti e ai famigliari che ci hanno scelto”. 

Aggiunge Alessandro Marco, vicepresidente della Cooperativa: “Tema è l’acronimo di Teresa Marco, mia mamma, la mia vita e mia insegnante. Per noi non si tratta di clienti, ma dei nostri nonni e noi li amiamo e li proteggiamo. Non è un lavoro, è una gioia. Nel nuovo anno ci sarà una grossa novità, perché la Fondazione Iolanda Ferrara darà vita a Casa Iolanda, con altri otto posti letto, per garantire un servizio maggiore al territorio”. 

Spiega Oscar Capossela, direttore della Tema: “Abbiamo tanti progetti futuri. Negli ultimi anni ci siamo soffermati molto nella provincia di Imperia, con le case di riposo di Apricle e Bajardo, ma nel nostro futuro si saranno opportunità di lavoro fuori provincia e anche nella vicina Francia. Un ringraziamento speciale va a tutto il personale, che sta facendo un grandissimo lavoro“.  

Sottolinea il Vescovo monsignor Antonio Suetta: “Gli anziani rappresentano un tesoro di speranza e sacrificio, ma anche la fragilità del dipendere per tante ragioni. Alla fragilità inoltre spesso si accompagna la solitudine. A tutti loro voglio augurare un Natale di annuncio e di compagnia di Dio, facendosi carico uno dell’altro nel cammino della vita”.