Diano Marina: camping “Angolo di Sogno”, Tar accoglie sospensiva. Stop a decadenza concessione

Attualità Golfo Dianese

Il Tar Liguria ha accolto il ricorso presentato dall’avvocato Roberto Trevia in rappresentanza di Vera Cruz Landini, titolare del camping “Angolo di Sogno”, contro il provvedimento di decadenza della concessione demaniale disposto dal Comune di Diano Marina per il mancato pagamento dei canoni. 

Diano Marina: camping “Angolo di Sogno”, Tar accoglie sospensiva. L’attività potrà riaprire regolarmente

Nel dettaglio, il Tribunale ha concesso la sospensiva, fissando la trattazione della causa nel merito al prossimo 22 luglio. Di fatto, dunque, l’attività potrà regolarmente riaprire per la stagione primaverile-estiva, come conferma a ImperiaPost l’avvocato Trevia. “Avendo il Tar sospeso il procedimento, l’attività, avendo tutti i titoli necessari, potrà regolarmente aprire. A nostro avviso non ci sono gravi inadempienze, tali da giustificare un provvedimento di decadenza di un’attività che insiste in loco da 60 anni”.

Nel dispositivo del Tar si legge sussistono i presupposti per l’adozione di misure cautelari in quanto l’accertamento della legittimità dell’atto impugnato comporta la soluzione di questioni complesse (tra cui quella relativa alla gravità e rilevanza degli inadempimenti contestati dall’Amministrazione al fine di giustificare la decadenza dalla concessione) che è opportuno riservare al contraddittorio pieno proprio della fase di merito […] se non venisse concessa la tutela cautelare, la ricorrente subirebbe un danno grave e irreparabile, in quanto è allegato e non specificamente contestato che ha la propria abitazione all’interno del complesso oggetto di concessione”.

Nei mesi scorso la PoliziaLocale aveva effettuato un blitz presso ilcampeggio attrezzato per verificare lo stato dall’area. Da quel controllo – conclude l’avvocato Trevia – non sono emerse irregolarità”.