Spaccio di droga: pizzicati dai Carabinieri con 61 mila euro in contanti e 700g tra cocaina e hashish, arrestate due persone

Cronaca

Ancora un episodio, che mette in risalto l’importanza dei servizi di controllo del territorio, la cui azione preventiva è sempre impreziosita dall’attività dei militari che lavorano in borghese, focalizzati sui compiti loro demandati dalla funzione di polizia giudiziaria.

Nel caso di specie, quando gli elementi raccolti grazie all’osservazione svolta dalle pattuglie in uniforme fornisce sostegno a quelli info-investigativi collezionati dai Carabinieri dei Nuclei Operativi, il risultato arriva: è così che nel pomeriggio di oggi, i militari della Compagnia di Bordighera hanno proceduto al controllo ed alla perquisizione di due persone, già note alle forze dell’ordine, trovati in possesso di sostanza stupefacente per quasi 700 gr (circa 350 di cocaina e altrettanti di hashish), bilancini di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi nonché di 56 proiettili di vario calibro oltre a più di 61 MILA euro in contanti, il tutto sottoposto a sequestro.

I due individui, che sulla base degli elementi raccolti sono indagati perché presuntivamente ritenuti responsabili di detenzione a fini di spaccio di droga e di possesso di munizioni illecitamente detenute, sono stati dichiarati in arresto e trasferiti presso la casa Circondariale di Sanremo, in attesa della convalida del provvedimento precautelare.

Analoga sorte per un cittadino straniero domiciliato a Sanremo:

in questa occasione, i militari della Sezione Operativa, che già conoscevano il soggetto, nel corso di un mirato servizio antidroga, hanno saputo attendere il momento più opportuno per fermarlo e procedere ai controlli del caso. L’operazione ha portato al sequestro di 15 grammi circa di cocaina, un bilancino di precisione, nonché di circa 4 MILA euro, ritenuti provento di attività illecita. L’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo, che verrà celebrato domattina.

Con i tre arresti odierni, dall’inizio dell’anno sale a 14 il numero delle persone per le quali l’Arma ha proceduto in flagranza o in esecuzione di provvedimenti dell’Autorità giudiziaria in materia di sostanze stupefacenti, con 32 persone segnalate a quella amministrativa quali assuntori.