Diano Marina, Polizia Locale: Sanguineti non idoneo per il ruolo di vicecomandante, polemico Bellacicco. “Che pasticcio, la città non merita questa farsa”

Golfo Dianese Politica

“Ciò che avevamo previsto si è avverato, anche se non era certo difficile essere buoni profeti, per predire che sarebbe stata scritta l’ennesima misera pagina della farsa, che l’Amministrazione Comunale di Diano Marina riserva alla nostra Polizia Locale”.

Queste le parole di Marcello Bellacicco, capogruppo della Lista civica di opposizione “Diano Marina”, in merito alla selezione per il posto di vicecomandante della Polizia Locale.

Diano Marina: vice comandante Polizia Locale, l’intervento di Marcello Bellacicco

“Infatti, dopo che venerdi scorso si erano svolti i colloqui con i due Candidati per un posto di Funzionario di Polizia Locale Cat D a tempo indeterminato, a seguito dell’Avviso Pubblico che il Comune aveva deliberato un paio di mesi fa, ieri è stata pubblicata la relativa graduatoria, firmata dalla Presidente della Commissione, Dottoressa Cristina Gavi, Comandante part time della Polizia Locale di Diano Marina. Primo e unico classificato “idoneo”, con un punteggio complessivo di 31,80/quarantesimi, l’espertissimo Dottor Marco Danio, con un’anzianità di servizio di 30 anni e già Comandante della Polizia Locale di Dolcedo dal 2000 (22 anni di comando).

Il secondo Candidato, l’Ispettore Massimo Sanguineti, è stato invece giudicato “non idoneo”, senza, peraltro, indicare il punteggio da lui ottenuto, aspetto che non ci sembra regolare. In tale contesto, ci chiediamo quali saranno le decisioni che il Sindaco Za Garibaldi vorrà prendere.

Assumerà il Dottor Danio, mettendolo in subordine alla Dottoressa Gavi, che non ha neanche 3 anni di servizio ed ha poco più di un anno di comando? Oppure si avvarrà della facoltà prevista dal Bando di non assumere alcun Ufficiale, rendendo cosi inutile tutta la procedura messa in atto?

Qualora non assumesse il Dottor Danio, come pensa di coprire la carenza organica di un Ufficiale della Polizia Locale, forse attingendo alla graduatoria di analogo Avviso Pubblico espletato tempo fa ad Imperia? Cosi fosse, anche se non ne capiremmo il motivo, allora perchè è stato indetto quello di Diano Marina?

Come si può chiaramente vedere, comunque vada, si tratta sempre di un pasticcio farsesco, che non fa che evidenziare il pressapochismo e la superficialità con cui si affrontano i problemi di un importante organo come la Polizia Locale.

D’altra parte, tutto ciò spiega anche il motivo per cui alcune rappresentanze sindacali di categoria si stanno seriamente interessando a tutta questa vicenda, compresa la nomina della Dottoressa Gavi.

In ultimo, vogliamo sottolineare la situazione di incongruenza che si è venuta a creare intorno alla figura dell’Ispettore Massimo Sanguineti, a cui esprimiamo la nostra vicinanza.

Infatti, ricordiamo che la precedente Amministrazione Comunale lo aveva individuato come Ufficiale idoneo per il comando della Polizia Locale di Diano Marina e che l’Amministrazione attuale lo aveva praticamente confermato in tale mansione, definendo l’Avviso Pubblico del 23 dicembre 2021 con criteri di selezione a lui attagliati (Avviso poi ritirato il giorno dopo per ovvi problemi di legittimità). Pertanto, appare veramente strano che sia stato giudicato “non idoneo” dalla Dottoressa Gavi la quale, sostanzialmente, ha sconfessato l’operato sia del Sindaco Za Garibaldi che del suo predecessore.

Tutto ed il contrario di tutto. Diano Marina e la sua Polizia Locale non meritano tutta questa farsa per la quale, temiamo, non sia stata ancora scritta la parola fine”.