Pallanuoto, Serie A2 maschile: la Rari Nantes Imperia pareggia 11-11 contro President Bologna, nel recupero infrasettimanale

Sport

La Rari Nantes Imperia, nel recupero infrasettimanale dell’ottava giornata di A2, impatta per 11-11 contro President Bologna. Alla ‘Cascione’ , il pubblico assiste ad un match vibrante e senza un momento di respiro per tutti gli interpreti in vasca.

Alla fine la posta in palio viene equamente divisa, probabilmente il risultato più giusto per quanto mostrato, che però non accontenta nessuna delle due contendenti: gli imperiesi cercavano il bottino pieno per allontanarsi dalla spettrale zona play-out, viceversa gli emiliani cercano i play-off. I giallorossi salgono a quota 22 punti in classifica, acciuffa il Brescia e va a +3 dall’Arenzano in attesa dello scontro diretto di sabato.

Gli imperiesi cominciano meglio e vanno subito in rete con Giovanni Merano, che batte il portiere ospite a tu per tu, ma la reazione felsinea è immediata con Moscardino. Il vantaggio dura soltanto una azione e sarà il leit-motiv dei primi otto minuti con la Rari che mette la testa avanti tre volte (le altre reti sono di Lengueglia e capitan Somà, entrambe in superiorità numerica) ma President la trattiene grazie alle giocate del centroboa Moscardino, autore di una doppietta, e al gol di De Simon.
Nel secondo periodo, è la formazione di Risso a ‘strappare’ piazzando un importante 1-4 parziale. Sul 3-6, i giallorossi si fanno anche prendere dal nervosismo ma Cesini riporta la calma con il fendente ad incrociare che riapre la contesa; sull’ultima azione però Orsoni firma la rete che sembra pesare come un macigno.

Gli imperiesi mettono da parte i bollenti spiriti e ricominciano a macinare gioco e reti. Rocchi e Lengueglia riportano in carreggiata la squadra ma Bologna riesce a mantenere le distanze: è una fase molto dispendiosa, soprattutto a livello mentale, per una Rari che sfiora l’avversario ma non riesce mai a raggiungerlo. Le reti di Giovanni Merano dalla distanza, prima doppietta in A2 per lui, e di Riccardo Gandini al centro, alla prima firma assoluta nella categoria, trascinano i compagni a -1 quando suona la terza sirena.

Il gol di Kadar potrebbe essere la mazzata definitiva ed invece la squadra di Pisano rialza ancora la testa con la doppietta di Corio (deliziosa la giocata di Lengueglia sulla seconda rete) e il bel gol del centrovasca anconetano Cesini, che portano i giallorossi avanti nel punteggio.

L’entusiasmo per il ritrovato vantaggio dura però venticinque secondi dato che Schettino segna l’ 11-11, in superiorità numerica. Nei convulsi istanti finali le squadre non riescono a trovare la via del gol; negli ultimi trenta secondi, i due allenatori chiamano i time-out ma le rispettive azioni d’attacco si infrangono contro i muri eretti dalle difese.

R.N.IMPERIA – PRESIDENT BOLOGNA 11-11
(3-3; 1-4; 4-2; 3-2)
IMPERIA – Merano, Cipriani, Parolini, Grosso, Gandini 1, G.Merano 2, Lengueglia 2, Corio 2, N.Taramasco, Somà cap.1, Rocchi 1, Cesini 2, F.Taramasco. All.: Pisano
BOLOGNA – Pellegrino, Campolongo, Orsoni 1, Cecconi, Moscardino 2, Mengoli 1, Marciano, Belfiori cap., De Simon 2, Kadar 3, Schettino 2, Calesini, Cieri. All.: Risso
Usciti per limite di falli Rocchi e Merano (I) nel quarto tempo; Sup.Num. Imperia 6/13 , Bologna 6/ 9 + un rigore realizzato