19 Maggio 2024 06:57

Cerca
Close this search box.

19 Maggio 2024 06:57

Imperia: tangenti, Vincenzo Speranza pronto a farsi interrogare. “Chiariremo la nostra posizione”

In breve: Vincenzo Speranza, titolare della Edilcantieri, arrestato il 30 maggio scorso in flagranza di reato con l'accusa di corruzione, si farà presto interrogare. A confermarlo, a ImperiaPost, il suo legale Roberto Trevia.

Vincenzo Speranza, titolare della Edilcantieri, arrestato il 30 maggio scorso in flagranza di reato con l’accusa di corruzione, si farà presto interrogare. A confermarlo, a ImperiaPost, il suo legale Roberto Trevia (che lo difende insieme al collega Alessandro Moroni).

Imperia: tangenti, Speranza si farà interrogare

“Ci faremo interrogare appena terminato di leggere tutte le carte – dichiara Trevia – e chiariremo la nostra posizione”. Una prima svolta importante dopo gli arresti dell’imprenditore edile e del Sindaco di Aurigo e consigliere provinciale Luigino Dellerba (che si è dimesso da tutti gli incarichi).

Nel frattempo Speranza resta in carcere, a Sanremo. “Sono andato a trovarlo aggiunge Trevia – e l’ho trovato bene. E’ in cella da solo e sta cercando di affontare la detenzione nel modo migliore. Certo, è provato dalla situazione, perché non si aspettava l’arresto, ma è sicuro di poter spiegare tutto. Ricorso al Riesame? Stiamo valutando il da farsi, una volta lette tutte le carte “.

Speranza, lo ricordiamo, è stato arrestato in flagranza di reato in quanto accusato di aver passato una tangente da 2 mila euro a Luigino Dellerba per l’agevolazione nell’ assegnazione diretta di alcuni lavori pubblici. Le tangenti contestate sono almeno due. 

L’inchiesta, condotta dai Carabinieri del Nucleo Investigativo, è coordinata dal Procuratore Capo Alberto Lari e dal Sostituto Procuratore Barbara Bresci.

Condividi questo articolo: