17 Giugno 2024 06:33

Cerca
Close this search box.

17 Giugno 2024 06:33

Imperia: volano già gli stracci in casa PD dopo l’ingresso di Bracco nel gruppo consiliare. Segretario Berlanda. “Stupiti dalle sue dichiarazioni”

In breve: Neanche il tempo di certificare l'ingresso dei consiglieri di Imperia Rinasce nel Partito Democratico e già volano gli stracci in casa PD.

Neanche il tempo di certificare l’ingresso dei consiglieri di Imperia Rinasce nel Partito Democratico e già volano gli stracci in casa PD. In una nota stampa inviata ai giornali, infatti, il Segretario cittadino Paolo Berlanda, pur non citandolo, fa riferimento in toni non propriamente concilianti al neo consigliere del PD Ivan Bracco, per quanto dichiarato anche al nostro giornale nelle scorse ore “Ora basta contatti con Claudio Scajola“.

“Stupiscono pertanto le dichiarazioni in conflitto – Scrive Berlanda nella nota stampa con questa logica di chi condivide non solo i principi ma anche le posizioni in consiglio comunale.

Imperia: volano già gli stracci in casa PD. La nota del Segretario Paolo Berlanda

“L’ingresso dei consiglieri di Imperia Rinasce nel gruppo PD e la scelta di Deborah Bellotti a capogruppo della formazione più numerosa dell’opposizione in Comune ad Imperia è per noi motivo di grande soddisfazione e dimostra l’ottimo lavoro svolto negli ultimi mesi dalla dirigenza locale del partito, a tutti i livelli – Queste le parole di Paolo Berlanda, Segretario del Circolo PD di Imperia.

La scelta, chiara e netta, di rappresentare un’alternativa alle politiche del centro destra e della coalizione che sostiene il Sindaco e presidente Scajola – nel comune di Imperia, in Provincia e nei Comuni del territorio – è il tratto distintivo del PD. Una posizione chiarissima ma non settaria né personalistica che dimostriamo ogni giorno sui temi significativi quali la sanità, le infrastrutture, la gestione dei servizi, le politiche di sviluppo del territorio.

Il PD, diversamente da altre formazioni, è un partito plurale e aperto dove è possibile dibattere, entrare ed uscire, rispettando le regole che ci siamo liberamente dati e la volontà dei nostri elettori.

La sua linea la decidono gli organismi dirigenti che dopo aver discusso rappresentano il volere di una comunità intera, di chi la vive e di chi ha dimostrato capacità e consenso.

La scelta di costituire un gruppo unico comporta infine, come tutti hanno accettato, di condividere le scelte al proprio interno e con il Partito, per offrire ai nostri iscritti, agli elettori e a tutti i cittadini una posizione chiara, coerente e unitaria. Scelta che è la condizione per un percorso comune.

Condividi questo articolo: