24 Aprile 2024 07:18

Cerca
Close this search box.

24 Aprile 2024 07:18

IMPERIA. SENARDI E BENEDUSI PUNTUALIZZANO: “SARÀ UN INCONTRO SERENO, COSTRUTTIVO E SENZA POLITICI”

In breve: "A fine giornata vorremmo invitare il primo cittadino al quale presenteremo in un Manifesto il risultato del nostro incontro con la società civile, poi si vedrà.

11028783_10204938817324111_640197241_o-1024x658

IMPERIA. Va avanti l’ “onda” come è stata definita da Settimio Benedusi. Sono passati 10 giorni da quando il fotografo con una “ lettera aperta ” pubblicata sul suo blog ha acceso bruscamente  i riflettori sulla situazione della città di Imperia come  solo un gran comunicatore sa fare. Subito dopo l’amico Stefano Senardi, discografico, ha esternato pubblicamente  le ragioni per le quali condivide anche lui il grido di  dolore di Benedusi.

Nell’arco di pochi giorni è nato un dibattito che ha coinvolto non solo amministratori, personaggi riconosciuti ma soprattutto cittadini.

L’ idea di Benedusi e Senardi è quella di  sedersi intorno ad una “tavola rotonda” insieme a personalità della società civile e creare un manifesto della città dove ognuno offra le proprie competenze, esperienze e sensibilità per contribuire a migliorare Imperia.

Giunge questa mattina una mail di Stefano Senardi dove si precisano alcuni aspetti in vista dell’incontro:

 

“Dopo le ultime cose che abbiamo letto e sentito, Settimio ed io ci sentiamo di fare per chi non l’avesse capito alcune precisazioni.

All’incontro non parteciperanno neanche a titolo personale i politici con incarichi istituzionali in corso.

Si perderebbe completamente il significato di quello che desideriamo.

 

 

Vorremmo ci fosse un incontro sereno e costruttivo senza mugugni e polemiche.

Un incontro tra cittadini che sono preoccupati dello stato di degrado e abbandono in cui si trova Imperia. 

 

Sappiamo bene che anche respirare è politica, ma i politici di professione specie quelli con incarichi istituzionali devono per una volta restare fuori.

E sappiamo pure che ci sono voluti decenni di sfruttamento,mal governo e disamore per il bene pubblico se ci troviamo in questa situazione ,ma neppure questo è il tema.

Il tema in questione è apparentemente più leggero ma non per questo meno importante.

Vogliamo incontrarci con chi con serenità e amore per la città in cui vive ha

idee, stimoli, proposte da portare.

Noi non abbiamo intenzione di sostituirci a nessuno e sappiamo che quello che possiamo provare a portare è un contributo creativo,artistico. Pensiamo di conoscere i nostri pregi e i nostri limiti. Non vogliamo incontrarci per organizzare concerti o mostre fotografiche.

Ci mettiamo a disposizione per raccogliere questa voglia di fare che ci sta dimostrando tutta questa gente che come noi preoccupata per il destino della nostra città che sembra affondare lentamente.

Per questo a fine incontro vorremmo invitare il primo cittadino al quale presenteremo in un Manifesto il risultato del nostro incontro, poi si vedrà.

Sia chiaro comunque che non sarà nostra intenzione formare comitati o cose simili.

Grazie dell’attenzione.

Stefano Senardi “

Condividi questo articolo: