PIEVE DI TECO. PROFANAVANO LE TOMBE DEI NOTABILI ASPORTANDO LE GRONDAIE IN RAME. I CARABINIERI DENUNCIANO TRE UOMINI / DETTAGLI

Cronaca Home

RAME CARABINIERI

I Carabinieri della Stazione di Pieve di Teco hanno denunciato con l’accusa di furto tre uomini di nazionalità italiana residenti nel savonese perché ritenuti responsabili del furto avvenuto nella notte del 6 giugno scorso nel cimitero di Pieve di Teco. I tre, tranciando i lucchetti posti a chiusura dei cancelli del campo santo, servendosi delle varie scale poste all’interno ad uso del pubblico, hanno asportato tutte le grondaie in rame delle cappelle gentilizie.

I militari, attraverso una minuziosa attività di indagine, verificando tutte le comunicazioni notturne telefoniche di quella località hanno individuato alcuni soggetti la cui presenza non risultava giustificata. In particolare le attività di P.G. condotte nei confronti di tre soggetti pluripregiudicati del savonese hanno consentito di rinvenire parte della refurtiva del cimitero unitamente ad altro materiale di provenienza furtiva.

Le attività di indagine a loro carico proseguono al fine di capire se i tre si sono resi autori di ulteriori episodi dello stesso genere di quelli già attribuitigli.