Imperia: la “battaglia” Carpi-Casano finisce in Tribunale per un post su Facebook. “Mi ha diffamato, scorrettezza inaudita”/Il caso

Giudiziaria Imperia Politica

In particolare, all’origine della denuncia, la frase “per fortuna non devo farmi mettere le mani addosso da lui…”

Alessandro Casano noto medico imperiese, ex consigliere comunale di Fratelli di Italia e candidato sindaco alle scorse elezioni di Imperia nella lista Alternativa Indipendete, ha annunciato di voler querelare l’impeditore genovese Carlo Carpi, anch’egli candidato sindaco alle scorse elezioni, per alcune frasi pubblicate su Facebook.
In particolare, all’origine della denuncia, la frase “per fortuna non devo farmi mettere le mani addosso da lui…”.
I rapporti tra Carpi e Casano erano già piuttosto tesi, per via della decisione, da parte dell’imprenditore genovese, di presentare ricorso al Tar per chiedere l’annullamento delle ultime elezioni amministrative del Comune di Imperia, a seguito di alcune presunte irregolarità, una delle quali legata proprio alle modalità di presentazione della lista di Casano.

“Carpi sarà querelato per diffamazione”: ecco la nota stampa di Alessandro Casano

Carpi sarà querelato per diffamazione. Mi sono pervenute diverse segnalazioni di quanto il Sig. Carpi scrive nei miei confronti sulla sua pagina Facebook, che ovviamente non seguo, dove in un post scrive riferendosi a me ‘per fortuna non devo farmi mettere le mani addosso da lui…’. 
Carpi con le sue affermazioni dimostra prima di tutto di essere completamente avulso dalla realtà di questa Città, dove eppure ha voluto candidarsi conseguendo una trentina di voti, e dove invece moltissime persone non pensano del sottoscritto quello che avventatamente e senza alcun fondamento lui scrive.
In secondo luogo dimostra una scorrettezza inaudita nel confondere la dialettica politica con la diffamazione.
Da troppi mesi sto sopportando in silenzio la ricerca di visibilità di Carpi attraverso affermazioni infamanti nei miei confronti ma adesso la pazienza è finita. Anche la campagna elettorale a Imperia è finita da tempo e Carpi dovrebbe capirlo smettendola di comportarsi in maniera scomposta e scorretta confondendo la dialettica politica con la diffamazione per pura ricerca di visibilità.
Non tollero che Carpi, che non ho ancora ben capito di cosa si occupi, possa permettersi di esprimere giudizi su di me come Chirurgo con affermazioni gravi e fortemente lesive della mia immagine professionale, che nulla ha a che vedere con la politica.  
Ho dato mandato ai miei legali per procedere a querela immediata nei confronti di Carpi e ad ogni azione legale risarcitoria necessaria alla tutela della mia immagine e reputazione.” 

Segui Imperiapost anche su: