Imperia: “Controlli solo ai migranti sui bus? Noi non facciamo distinzioni”. Parla il presidente RT Giordano

Attualità Imperia

A seguito dell’episodio di tensioni tra migranti richiedenti asilo e controllori avvenuto martedì 19 febbraio, in piazza Dante, alla fermata del bus, parla il presidente RT Giordano.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“I nostri controlli sono rivolti a chiunque, senza nessuna distinzione”. Così replica il presidente della Riviera Trasporti Riccardo Giordano, a seguito dell’episodio di tensioni tra migranti richiedenti asilo e controllori avvenuto martedì 19 febbraio, in piazza Dante, alla fermata del bus.

Tensioni alla fermata del bus a Imperia

Nel dettaglio, secondo quanto ricostruito, due giorni fa, verso le 16.30, si sarebbero registrate nuove tensioni tra alcuni migranti, otto in totale, ospiti di una Cooperativa, e due controllori. In particolare, i giovani richiedenti asilo avrebbero lamentato eccessivi controlli, nei loro confronti, da parte dei controllori,  sugli autobus.

La replica del presidente Rt Riccardo Giordano

Quando eseguiamo controlli non guardiamo né religione né origine né nessun’altra caratteristica degli utenti – afferma Giordano – Lo dimostra l’alto numero delle multe degli ultimi due mesi, elevate a persone di diversissime generalità, la maggioranza residenti del posto, poiché sono gli utenti più numerosi.

Rigettiamo qualsiasi accusa relativa a presunti maggiori controlli a extracomunitari rispetto ad altri. Trattiamo tutti allo stesso modo.

Ci sarebbe bisogno di più sicurezza sui bus. Stiamo cercando, da una parte, di provvedere direttamente noi, dall’altra di ricevere la disponibilità degli agenti della Questura per determinate tratte più pericolose, per garantire sicurezza del personale e degli utenti stessi”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!