Da Imperia a Limone a piedi e ritorno: missione compiuta per il Jerry Garcia Trial. “Sfida impegnativa dedicata a Federico”

Cultura e manifestazioni Sport

Una volta raggiunta la meta, i 4 amici hanno ripreso la strada per il ritorno, giungendo Imperia questa mattina.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

Missione compiuta per Francesco Goggi, Stefano Amoretti, Paolo Tomati e Carlo Rizzo, del “Jerry Garcia Trial”, partiti venerdì sera da Borgo Marina a piedi diretti a Limone per sostenere il giovane Federico, il 16enne rimasto recentemente coinvolto in un grave incidente stradale.

L’obiettivo era quello di trasmettere al giovane e alla sua famiglia forza ed energia, necessaria per superare questo momento difficile.

Una volta raggiunta la meta, i 4 amici hanno ripreso la strada per il ritorno, giungendo Imperia questa mattina, verso le 10.30, dopo quasi 2 giorni di cammino, 140 km e 6 mila metri di dislivello complessivo.

A Limone a piedi per dare forza al 16enne Federico

“È stata una sfida bella impegnativa racconta Francesco Goggi – soprattutto perché eravamo completamente autonomi e autosufficienti, senza assistenza lungo il percorso. Quindi abbiamo dovuto assicurarci di avere sempre tutto il necessario, in particolare l’acqua, dato che, nel tragitto, avevamo solo disponibile il rifugio Don Barbera per rifornircene. 

Nello zaino, oltre alle bottiglie piene, avevamo vestiti, cibo, necessario per il pronto soccorso, telefoni e power bank per non rimanere mai isolati, perciò eravamo molto carichi.

Su tutta la tratta di 140 km andata e ritorno avevamo un solo posto dove trovare acqua e cibo, lo zaino pesava tanto, avevamo carenza di sonno, poiché da quando siamo partiti a quando siamo arrivati questa mattina non abbiamo mai dormito per cercare di portare a termine come ci eravamo prefissati. È stato davvero impegnativo.

Gli ultimi 20 km, inoltre, sono stati il colpo di grazia, poiché più si avvicinava la costa più il caldo si faceva sentire, considerando anche i 6 mila metri di dislivello complessivo.

Nonostante le difficoltà, siamo molto soddisfatti e contenti di aver portato la “missione” a termine.

La sera della partenza abbiamo salutato Federico tramite una videochiamata ed era molto contento della nostra iniziativa. Speriamo di averlo presto con noi e presto ci incontreremo tutti insieme”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!