Coronavirus, Italia: “Bambini, no a passeggiate. Possono accompagnare genitori a far la spesa”. Premier Conte chiarisce nota Viminale

Attualità Coronavirus

“Ma non deve essere un’occasione, per il genitore, di andare a spasso con i figli e avere un allentamento delle misure restrittive”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Noi non abbiamo affatto autorizzato ora del passeggio con i bambini. Abbiamo detto che, visto che quando un genitore va a fare la spesa, siccome i bambini sono gli unici che non possono uscire, si può consentire anche l’accompagno di un bambino“. Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel corso della conferenza stampa nell’ambito della quale ha annunciato la firma del decreto che ha prorogato le misure restrittive anti-Coronavirus al 13 aprile.

Coronavirus: parla il Premier Conte. “Bambini possono accompagnare genitori a fare la spesa”

Il Premier ha chiarito l’ultima circolare del Viminale, diretta ai Prefetti, che aveva sollevato roventi polemiche in relazione alla possibilità, per i bambini, di andare a passeggio con i genitori.

“C’è un’unica novità in questo decreto che ripropone lo stesso regime di disciplina attualmente vigente – ha dichiarato Conte – e riguarda gli allenamenti. Li sospendiamo. Onde evitare che le società sportive possano pretendere dai propri atleti prestazioni sportive anche nella forma di un allenamento. Gli atleti potranno allenarsi in forma individuale. 

Per quanto riguarda la circolare del Viminale, noi non abbiamo affatto autorizzato l’ora del passeggio con i bambini. In fase di interpretazione, abbiamo detto che, visto che quando un genitore va a fare la spesa, siccome i bambini sono gli unici che non possono uscire, si può consentire anche l’accompagno di un bambino.

Ma non deve essere un’occasione, per il genitore, di andare a spasso con i figli e avere un allentamento delle misure restrittive. E’ importante preservare questo regime perché si vedono i primi effetti positivi”.

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!