Coronavirus: bambini fanno lezione in ginocchio a Genova, il caso diventa nazionale. Spunta un’altra foto

Coronavirus Provincia

Dopo la replica del preside della scuola genovese al centro delle polemiche, spunta un’altra foto pubblicata dall’assessore Ilaria Cavo.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

“Sbagliato e grave strumentalizzare quella foto, strumentalizzando, con essa, soprattutto i bambini, in una giornata nella quale avevamo riscontrato solo grande entusiasmo e nessuna criticità”. Lo afferma il prof. Renzo Ronconi, Dirigente Scolastico dell’I.C. Castelletto, la scuola di Genova che ieri è balzata agli onori della cronaca nazionale per una fotografia, condivisa dal presidente della Liguria Giovanni Toti, in cui sono ritratti i bambini intenti a disegnare inginocchiati a terra, tenendo i fogli sulle sedie, in mancanza dei banchi.

Nel frattempo, è spuntata un’altra fotografia, questa volta pubblicata dall’assessore alla Cultura della Regione Liguria Ilaria Cavo, dove sono ritratti altri alunni della stessa scuola nuovamente in ginocchio. “Anche loro, chiediamo al direttore didattico “stanno disegnando sereni in libertà?” – scrive l’assessore ironicamente sui suoi profili social.

La polemica, dunque, non sembra ancora avere fine.

Genova: bambini disegnano in ginocchio, la replica del Preside

La scuola che dirigo dal 1 settembre ha svolto un grande lavoro nei mesi estivi per organizzare la riapertura. Come molte altre scuole, ha affrontato le difficoltà di questi ultimi giorni con spirito costruttivo e collaborativo: tra queste difficoltà, i ritardi nella consegna degli arredi.

I banchi, ordinati con largo anticipo, arriveranno domani pomeriggio (oggi pomeriggio per chi legge, ndr) e nel primo giorno di scuola, che è stato un giorno di festa, abbiamo solo evitato di rimettere quelli vecchi.

La foto ritrae bambini che, durante un’attività didattica, stanno disegnando sereni in libertà: un’ingenuità, da parte dell’insegnante, farla girare, ma sbagliato e grave strumentalizzarla, strumentalizzando, con essa, soprattutto i bambini, in una giornata nella quale avevamo riscontrato solo grande entusiasmo e nessuna criticità.

Nel mio Istituto ho trovato docenti preparati e motivati, che difendo, e bambini sorridenti e felici di tornare a scuola. Questa è l’immagine che porto nel cuore da questo primo giorno e che desidero rimanga a famiglie ed insegnanti”.

Genova: la nuova foto pubblicata dall’assessore Ilaria Cavo

“A tutti quelli che hanno scritto che la foto di ieri (quella dei bimbi costretti a scrivere inginocchiati davanti alle sedie per mancanza di banchi) era solo una “fake news”, a chi ha sostenuto che si trattava solo di un gioco, di una normale attività didattica durante un’ora di disegno...ecco un’altra foto: sempre di ieri, sempre Genova, stessa scuola, solo un’altra classe.

Gli studenti, lo vedete, sono un po’ più grandi. Anche loro, chiediamo al direttore didattico “stanno disegnando sereni in libertà”? Anche in questo caso ci troviamo di fronte a una maestra ingenua? La verità è che le insegnanti si sono adoperate al massimo e meritano tutta la comprensione e solidarietà ma non hanno i mezzi per fare lezione e quella di far fare scrivere sulle sedie è stata, purtroppo, una soluzione reiterata in più classi. Ci auguriamo che, anziché negare l’evidenza o accusare chi ha evidenziato il problema di strumentalizzazioni, qualcuno dal Ministero faccia le scuse ad alunni e genitori e che dal Ministro arrivi una rapida soluzione.

Dopo il caso che abbiamo sollevato, dalla scuola è stato garantito l’arrivo dei nuovi banchi per oggi.
Speriamo che sia la nuova foto di questa giornata”.

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!