Andora: al Salone Nautico di Genova in evidenza il positivo bilancio e le prospettive del porto Marina Resort/Foto e Video

Alassio e Andora

Allo studio un progetto per agevolare l’approdo di barche elettriche

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

In occasione del Salone Nautico di Genova, nello spazio messo a disposizione di Comune e porto di Andora, nello stand di Assonat, sono intervenuti anche l’assessore al Bilancio Fabio Nicolini e il consigliere delegato al Porto,  Corrado Siffredi. Un ulteriore segno della stretta sinergia fra l’Amministrazione comunale e l’Ama, l’Azienda multiservizi, che gestisce anche la Marina Resort andorese.

Allo studio un progetto per agevolare l’approdo di barche elettriche

Spiega l’assessore Fabio Nicolini: “La gestione molto efficiente effettuata dal Cda di Ama consente al Comune di avere un buon ritorno sia diretto, per gli utili, che indiretto, per i servizi svolti. Ama infatti gestisce anche farmacia e il verde pubblico e i conti sono in ordine e in attivo da tempo. Considerando l’impegno del Cda, i servizi sono inoltre aumentati e alla parte politica spetta compito di assecondare e agevolare questa efficienza e sono sette anni che le tariffe per i diportisti andoresi sono rimaste bloccate, nonostante ci sia a diposizione una Marina Resort a 4 stelle e una visibilità al Salone Nautico, ottenuta dal presidente De Nicola proprio per il valore del porto di Andora.  Cerchiamo di aiutare a crescere, senza mettere le mani nelle tasche dei diportisti. 

Grazie all’innovazione che l’attuale Cda ha portato e all’ottenimento delle certificazioni ambientali, ora stiamo valutando una nuova agevolazione, vedremo se fiscale o diversa, per coloro che vorranno entrare in porto ad Andora con barche elettriche. Stiamo studiando un progetto in questo senso e lo sta valutando il Cda, con la piena approvazione dell’Amministrazione comunale. E’ un inizio, ma contiamo, grazie alla dinamicità del Cda di Ama, di poterlo proporre già per il prossimo anno”. 

Un fiore all’occhiello a livello del Mediterraneo, grazie anche all’impegno e alla professionalità di chi lavora nel porto

Sottolinea il consigliere delegato Siffredi: “Il porto di Andora ha una caratteristica forse unica nel suo genere, che è quella di essere collocato nel centro della città. E’ un albergo galleggiante, che ha preso quattro stelle come Marina Resort e può usufruire di tutte le strutture della città e i diportisti in un minuto possono essere nel pieno centro. C’è un programma importante di sviluppo a terra. Nei prossimi anni saranno fatte opere importanti, con il ripristino di uffici e ricettività commerciale.  Tutti i ragazzi che lavorano nel porto hanno permesso questo e hanno dato molto. Le Amministrazioni hanno creduto molto nel porto che è la prima vera azienda della città, ma chi lavora nel porto merita un encomio per la professionalità e la capacità di intercettare le necessità dei diportisti. Io ricordo che 40 anni fa il porto era costruito da tavole da ponte e pali Innocenti. Oggi possiamo dire che la città di Andora ha un fiore all’occhiello da vantare a livello di tutto il Mediterraneo”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!