Imperia: l’associazione “Amici di Sergio Salvagno” si schiera al fianco della Volley Imperia e al mondo della disabilità. “Da soli si cammina a fatica”

Cultura e manifestazioni

L’associazione ‘amici di Sergio ‘, il perito agrario imperiese che nel settembre del 2014 perse un occhio a causa di un razzo sparatogli in faccia in occasione delle vele d’epoca, si è avvicinata ulteriormente al mondo della disabilità coinvolgendo anche la Volley Imperia e tutte quelle associazioni che si occupano delle persone affette da handicap.

Imperia: l’associazione “Amici di Sergio Salvagno” si schiera al fianco della disabilità

“ Sergio – ricorda il fratello Fulvio- si è svegliato disabile e solo in quel momento ho conosciuto cosa significhi avere a che fare con una persona che ha bisogno di cure e attenzioni costanti. Ho anche capito la bellezza di fare del bene e cercare, per quanto possibile, di dare loro quella gioia di vivere di cui hanno bisogno ma sopratutto diritto.

Personalmente sono fortunato perché Sergio è diventato disabile a 49 anni ma c’è chi con la disabilità è nato. Ma questo non significa toglierli anche il sorriso…se possibile”.

Ed ecco che l’intenzione di fare del bene si allarga con l’obbiettivo di avere dei punti fermi.

‘ La sede – aggiunge Fulvio – sarà quella della Volley Imperia, società presieduta dal generale Vincenzo Costantini – ma l’auspicio è che si possano realizzare manifestazioni ed eventi dedicati a queste persone speciali in grado di dare davvero tanto chiedendo nulla”.

Chiunque fosse interessato può contattare Fulvio Salvagno 3392283540, Gian Luca melchiorre 3460481893, Vincenzo Costantini 3346916401.