Imperia: agente bocciato al concorso e assunto, parla il Sindaco Scajola. “Non era chiaro che non fosse idoneo. Non è successo nulla di male”/Video”

Attualità Imperia

“Non era chiaro che non fosse risultato idoneo al concorso”.Così il Sindaco di Imperia Claudio Scajola in merito al caso dell’agente di Polizia Locale bocciato al concorso e assunto dal Comune di Imperia. Il vigile, lo ricordiamo, ha lavorato per 8 giorni prima che qualcuno si accorgesse dell’errore. E’ scattato così il licenziamento, ma nel frattempo l’agente  ha elevato alcune sanzioni e ha anche sostenuto, a spese del Comune (come previsto dalla normativa), la prova di idoneità e di maneggio delle armi al poligono   (pratica e teorica). Per il primo cittadino, però, “non è successo nulla di male”, è stato montato “un caso sul nulla” e “non ha fatto male a nessuno questo povero ragazzo”. Come se il problema fosse il giovane agente e non il pasticcio del Comune. 

Imperia: agente bocciato al concorso e assunto, parla il Sindaco Scajola

“Credo non sia successo nulla di male, non ha fatto male a nessuno questo povero ragazzo – ha dichiarato il Sindaco –   Nell’elencazione delle assunzioni da fare c’era anche questo nome perchè non era chiara accanto la posizione che non era stato idoneo al concorso. Un caso sul nulla. Un bravo ragazzo che ahimè avrà un’altra occasione, ma questa non era possibile. Multe? Bisogna vedere se la multa che ha fatto era stata fatta perchè qualcuno aveva torto oppure no, ma non ci risulta nessun problema. Non parliamo di cose che non servono a niente e non contano niente”.