Imperia: acqua, bene primario per l’agricoltura. Mercoledì 29 giugno il convegno della Cia alla Camera di Commercio. “Serio pericolo affidare la distribuzione ad un solo gestore. Deve essere pubblico”

Attualità Cultura e manifestazioni Imperia

Avrà luogo mercoledì 29 giugno, alle ore 17, presso la sala multimediale della Camera di Commercio di Imperia, il convegno sulla gestione delle risorse idriche.

Aprirà i lavori la presidente di Cia Imperia, Mariangela Cattaneo. Dopo il dibattito conclusioni del presidente regionale di Cia Agricoltori, Stefano Roggerone.

A confronto le richieste degli agricoltori, i finanziamenti e i progetti della Regione Liguria, la posizione della Provincia di Imperia sulle tariffe con l’intervento del presidente Claudio Scajola.

Acqua: bene primario per l’agricoltura

“La CIA ama affrontare i problemi che colpiscono la nostra agricoltura sempre in modo costruttivo. Anche in questo caso, a proposito della grave siccità che stiamo vivendo, abbiamo pensato di riunire attorno ad un tavolo tutti gli attori e le istituzioni preposte alla gestione dell’acqua, al fine di trovare possibili soluzioni alle carenze strutturali che ben conosciamo.

I cambiamenti climatici non si possono più negare e già da tempo gli scienziati che se ne occupano ci hanno messo in guardia; avremo periodi di prolungata siccità seguiti da periodi in cui si avranno intense ed abbondanti precipitazioni; in entrambi i casi si avranno danni. Questo sta puntualmente succedendo.

Bisogna quindi reagire e lavorare, da un lato, per ridurre le emissioni che fanno aumentare le temperature del pianeta, ma dall’altro, si deve affrontare l’emergenza, con provvedimenti che ci mettano al riparo dalle conseguenze di questi eventi estremi.

A nostro avviso, per quanto riguarda la gestione dell’acqua irrigua, risulta strategico puntare sulla costituzione di invasi e, non in modo secondario, sul potenziamento e/o creazione di consorzi irrigui; in questo convegno cercheremo di far emergere possibilità e criticità di entrambe le nostre proposte.

Questo perché intravediamo un serio pericolo, nel decidere di affidare la distribuzione dell’acqua ad un solo gestore, quello cioè di vederci privati di un bene che deve essere pubblico

Siamo certi che potremo avere già delle risposte interessanti ascoltando le relazioni del Dottor Iannone, dell’Ing. Messori e del Presidente Scajola e che saranno fondamentali anche le testimonianze e le riflessioni che emergeranno nel dibattito.

Spero che questa iniziativa, che è la mia prima iniziativa pubblica da presidente della CIA di Imperia, possa essere utile a tutta la comunità”.